Flash news:   Torna l’iniziativa “Estate in ludoteca”, voucher per 30 bambini: domande entro il 19 agosto Clima velenoso in città, la replica di Nunzia Battista (Abc): «amministrazione senza idee e progetti sulle cose importanti e urgenti da fare» Covid 19, doppio decesso al Moscati: anche una paziente di 78 anni di Atripalda Clima velenoso in città, il sindaco replica duramente all’opposizione: «I toni della maggioranza sono bassissimi, lavoriamo nell’interesse di Atripalda» Opposizione all’attacco della maggioranza: “stop ai veleni post voto” Aree giochi per bambini, conclusi i lavori del primo lotto. Il sindaco: “mi appello al senso civico di tutti” L’Alienazione dell’ex sede Asl di via Tiratore riaccende lo scontro politico in città. Renzulli (Abc): «è il fallimento di chi ci ha governato» L’Inail mette in vendita l’ex sede Asl di via Tiratore: asta il 5 ottobre al prezzo di 2 milioni e mezzo Straripamento al Ponte delle Filande, l’Amministrazione Spagnuolo: “Mai visti mezzi in azione il giorno stesso dell’esondazione”. Foto Notte di San Lorenzo al parco archeologico di Abellinum

“Atripalda, il risanamento farlocco”, nota di Lello La Sala

Pubblicato in data: 14/7/2017 alle ore:08:31 • Categoria: Lista "Piazza Grande", Politica

E così, come era prevedibile e Piazza Grande aveva dimostrato con una accurata analisi degli atti, il bilancio di previsione dello scambio…io ti approvo il puc a te e tu mi approvi il bilancio a me, è stato bocciato dal Revisore dei conti. Ed oggi si manifesta in tutta la sua livida evidenza l’arrogante insignificanza del risanamento farlocco di Paolo&Mimmo e il pensiero debole e le ipocrisie autoassolutorie di Geppino&soci che i bilanci di Paolo&Mimmo hanno votato fino al 2015. Forse dovrà occuparsene la giustizia contabile, e la procura presso la Corte dei Conti, alla quale dovranno essere inviati gli atti. Tutti…senza pietose reticenze. Una pena.

Raffaele La Sala – coordinatore di Piazza Grande

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

3 risposte a ““Atripalda, il risanamento farlocco”, nota di Lello La Sala”

  1. FRANCESCO ha detto:

    Visto che parli di reticenze, rivolgendoti a Geppino Spagnuolo e compari, vuol dire che sai molte cose che sarebbe utile raccontarle ai cittadini ” sprovveduti” . Allora perche’ non dici quello che sai? Sei un veterano della politica non sollecitare altri a parlare, per una volta comportati da cittadino e non da politico.

  2. raffaelela sala ha detto:

    Forse “Francesco” finge di non aver capito…La questione è là nella sua cruda evidenza e doveva essere nota ai due Spagnuolo, che dal 2012 al 2015 hanno approvato…insieme…bilanci e consuntivi, fondati sulla presunta alienazione del Centro Servizi. Il neo eletto Geppino, appena possibile, faccia sapere alla Città la verità sui conti. Punto. Immagino che sia stato eletto anche per questo…

  3. ATRIPALDESE ha detto:

    Se vi fosse stato risanamento, caro Lello, avrebbero pagato la produttività ai dipendenti per gli anni 2015 e 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.