alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, 5 nuovi contagi ad Atripalda su 55 persone positive in Irpinia Ingiurie e minacce per uno sguardo di troppo lungo via Roma ad Atripalda: assolte due atripaldesi Furto, danneggiamento e spaccio di sostanze stupefacenti: i carabinieri di Atripalda arrestano un 29enne Prove di Natale ad Atripalda al tempo del Covid, i commercianti di via Roma si tassano per le luminarie. Sabato pomeriggio l’Amministrazione accende l’albero in piazza Umberto “Avellino oltre lo sport”, anche quest’anno i disabili irpini fanno sentire la loro voce Un video per riflettere: “Sia sempre 3 dicembre” Coronavirus, mai tanti morti in un solo giorno in Italia: 993 e 23.225 positivi. In Campania 2.295 nuovi contagiati Coronavirus, su 141 nuovi positivi in Irpinia 4 contagi si registrano ad Atripalda Nuova ondata di furti nelle case: cresce la paura tra Atripalda, Cesinali e Aiello del Sabato Coronavirus, l’appello di una mamma al sindaco di Atripalda: «Non riapra le scuole!» “AvelliNoSmog, Centraline contro l’aria inquinata. Subito!”, al via la petizione lanciata da venti associazioni

“In memoria di Mario, ‘o capitano di Progress”, il ricordo di Lello La Sala

Pubblicato in data: 7/8/2017 alle ore:15:30 • Categoria: Cronaca
Mario Di Maio (nella foto con i tre amati figli Francesco, Chiara e Carmen), ‘o capitano, il grado se lo era guadagnato come capitano di lungo corso in quindici anni di navigazione nei mari del mondo, sulle petroliere e le navi cargo della flotta Lauro. E poi dopo aver sposato Livia, lo aveva esercitato anche nella nostra città, nella ditta Capaldo, forse neppure ancora spa, con un piglio sbrigativo e gioviale. Per anni aveva gestito la quotidianità aziendale tra forniture, assistenza alla clientela, rapporti con artigiani e commercianti al minuto e poi era diventato un po’ il volto, il testimonial di Progress. Capitano lo era stato anche dopo, quando aveva impegnato le sue energie nel sostegno alla sfida imprenditoriale di Chiara e del nuovo marchio “Dulcis in furno”. Ma non era più la stessa cosa, mentre Livia si inoltrava in un doloroso crepuscolo. Mario se ne va poco più che ottantenne (era nato a Gragnano nel 1936) in un’afosa notte di agosto e lascia in molti, e in me, una dolce memoria. Riposi in pace.
Il rito funebre si è svolto ieri mattina ad Atripalda nella chiesa di Sant’Ippolisto Martire.

Raffaele La Sala

Alla famiglia Di Maio giungano le più sentite condoglianze anche da parte della proprietà e redazione di AtripaldaNews.it

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *