alpadesa
  
Flash news:   Seconda edizione della cinerassegna invernale “Agguattiti buono!”: domani sera la presentazione Avellino, il centrocampista Tomas Federico è un nuovo tesserato Vince la lista “Insieme si può” di Lia Gialanella al Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda per l’elezione della componente genitori nel Consiglio d’Istituto Estraggono 800 metri cubi di pietra dal fiume Sabato: la Forestale mette i sigilli L’Atripalda Volleyball batte Martina e consolida il settimo posto Oggi il Giorno della Memoria per non dimenticare la tragedia della Shoah Non basta Micovschi, finisce 1-1 col Picerno Torna nella chiesa la tela offerta in dono nuziale. Foto “Verità per Giulio Regeni”: a quattro anni dalla scomparsa restano ancora ombre Pista di pattinaggio per il Natale ad Atripalda, dopo le polemiche sui social per il contributo del Comune il gestore Sergio Argenio si difende

“Fai scendere i tuoi figli che li devo uccidere”: assolto pluripregiudicato atripaldese

Pubblicato in data: 19/9/2017 alle ore:15:38 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Nel mese di settembre del 2015 un quarantenne pluripregiudicato della cittadina del Sabato, C.M., era stato denunciato da una signora, sessantenne anche ella di Atripalda, per il reato di minacce aggravate; in particolare secondo l’accusa il quarantenne si era presentato sotto l’abitazione della sessantenne, sita in un popoloso quartiere della cittadina del Sabato, ed aveva minacciato di morte non solo la signora ma anche i figli della stessa, con un grosso coltello. Il pluripregiudicato, infatti, aveva citofonato all’abitazione dell’anziana signora e, brandendo un coltello, aveva proferito all’indirizzo della stessa la seguente frase “Fai scendere i tuoi figli che li devo uccidere”. Dopo l’indagine da parte dei Carabinieri della locale Stazione, il quarantenne era stato tratto a giudizio innanzi al Tribunale Monocratico di Avellino – in persona della dr.ssa Centola – per il reato di minaccia aggravata. A seguito di una lunga istruttoria dibattimentale, in data odierna il quarantenne è stato assolto da tutte le accuse in quanto la difesa, affidata all’avvocato Mauro Alvino, è riuscita a dimostrare che il C.M. al momento del fatto era incapace di intendere e volere.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *