alpadesa
  
Flash news:   “Avellino oltre lo sport”, anche quest’anno i disabili irpini fanno sentire la loro voce Un video per riflettere: “Sia sempre 3 dicembre” Coronavirus, mai tanti morti in un solo giorno in Italia: 993 e 23.225 positivi. In Campania 2.295 nuovi contagiati Coronavirus, su 141 nuovi positivi in Irpinia 4 contagi si registrano ad Atripalda Nuova ondata di furti nelle case: cresce la paura tra Atripalda, Cesinali e Aiello del Sabato Coronavirus, l’appello di una mamma al sindaco di Atripalda: «Non riapra le scuole!» “AvelliNoSmog, Centraline contro l’aria inquinata. Subito!”, al via la petizione lanciata da venti associazioni Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio Auguri di buon compleanno all’imprenditore Vincenzo Iervolino Consiglio comunale saltato, il gruppo d’opposizione “Noi Atripalda” attacca: «Amministrazione negligente, superficiale e incapace» Viola l’ordinanza di affidamento condiviso delle figlie minori: assolta madre atripaldese

Giullarte 2017, questa mattina conferenza stampa di presentazione dell’evento. Spagnuolo: “recupero di un momento caratterizzante, di aggregazione e riscoperta del centro storico e della sue potenzialità”

Pubblicato in data: 22/9/2017 alle ore:07:12 • Categoria: Comune, Cultura

Si alza questa sera nel centro storico di Capo La Torre il sipario su Giullarte, Festival Internazionale di teatro di strada e antichi mestieri giunto alla sua XVIII edizione.
Un sogno ad occhi aperti fatto di vecchi ricordi e antichi incanti che il Comune del Sabato realizza grazie al finanziamento di 40mila euro dell’Assessorato al Turismo e Beni Culturali della Regione Campania nell’ambito del programma operativo POC Campania 2014/20.

Appuntamento stasera alle ore 19, in via Roma con la tradizione Parata degli artisti e taglio del nastro alla presenza del sindaco Giuseppe Spagnuolo. Tutte le esibizioni nel centro storico si svolgeranno tra le ore 20 e le 24. Gli spettacoli degli artisti di strada si divideranno in tre esibizioni al giorno in alcuni dei più importanti luoghi del centro storico come piazza Garibaldi, piazza Tempio Maggiore, piazza Di Donato, piazza Municipio e piazza Lanterna. Come da tradizione, ci saranno due eventi conclusivi alle ore 23 di stasera e poi domenica sera quando in Piazza Tempio Maggiore si terrà l’Ensamble, lo Spettacolo conclusivo di tutti gli Artisti che hanno preso parte alla tre giorni. « E’ innanzitutto il recupero di un momento caratterizzante della città, di aggregazione e di riscoperta del centro storico e della sue potenzialità  – illustra il sindaco Geppino Spagnuolo -.Un’occasione per far conoscere il patrimonio storico-artistico della città. C’è anche il piacere di vedere tanti atripaldesi impegnati, anche gratuitamente, nell’allestimento del festival. Speriamo che ci sia un risultato che riconosca i meriti a chi sta dando il proprio tempo per la riuscita di questo evento». E questa mattina, alle ore 9.30, presso l’aula consiliare del Comune di Atripalda, sarà presentato l’evento. Interverranno con il Sindaco Giuseppe Spagnuolo, la delegata agli Eventi e al Turismo Antonella Gambale, la responsabile della direzione artistica di “Giullarte” Violetta Ercolano, il delegato al Parco Archeologico di Abellinum Salvatore Antonacci e il presidente della Pro Loco di Atripalda Raffaele Labate.
Tema di quest’anno sarà “Ad occhi aperti”, che trasformerà Giullarte in un sogno ad occhi aperti fatto di vecchi ricordi e antichi incanti.
Dalle ore 20 alle 24 di ogni sera nel Centro Storico si esibiranno la Compagnia Les Jolies Fantastiques, un Comico Acrobatico in Piazza Di Donato, The Black Blues Brothers, con uno spettacolo acrobatico in piazza Tempio Maggiore, Alessandro Ferrara  con le Clownerie con cani in piazza Municipio, I Mattacchioni Volanti con la Levitazione in Piazza Garibaldi, la Compagnia degli  Sbuffi con Pupazzi Giganti Itineranti, la musica della BirbantBand , Alessandro De Luca con il Palo Cinese in Piazza Lanterna, la Materia Viva “Tarocchi”, la giocoleria di Lino’s Circus Street, il fuoco di Zeno, il teatro Clown di Katastrofa Clown ed infine gli spettacoli di Clownerie e bolle di sapone con Scacco Matto. Oltre agli spettacoli di artisti nazionali e internazionali, il programma prevede un percorso enologico all’interno del chiostro del Municipio, due mostre inerenti alla tradizione della Via Crucis atripaldese, un concerto jazz sabato sera nel Chiostro del Municipio. Infine la Pro Loco curerà delle visite guidate presso i luoghi sacri della zona e il parco archeologico di Abellinum.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Giullarte 2017, questa mattina conferenza stampa di presentazione dell’evento. Spagnuolo: “recupero di un momento caratterizzante, di aggregazione e riscoperta del centro storico e della sue potenzialità””

  1. Nauseato ha detto:

    La torta viene divisa sempre allo stesso modo?!?! Certamente…non avevo dubbi!No comment…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *