alpadesa
  
Flash news:   Nuova centralina dell’Arpac per il rilevamento delle polveri sottili in via Pianodardine sul tetto della “Masi”, il sindaco: “richiesta al tavolo in Prefettura, no alla fonderia” I lupi cadono a Sassari Valle del Sabato, presentato dalle associazioni il dossier sull’inquinamento: “dati preoccupanti” Festa nel pub di Solofra con Fabrizio Corona: blitz di Carabinieri e Finanza Il Pd riparte ad Atripalda, l’assessore Palladino: «Stasera abbiamo dimostrato che non siamo pochi quelli che hanno a cuore la rinascita». FOTO Atto vandalico allla targa degli Scout, Antonio Evangelista: «Ci auguriamo che sia l’azione di uno sciocco, ma quella frase scritta fa male» Atto vandalico alla targa del Gruppo Scout Agesci Atripalda 1: ricoperta da scritte offensive Lutto Picone, addio al papà del vice comandante dei vigili Sabino Cinema Ideal, sul futuro restano le distanze tra eredi e Comune. Il sindaco: «proviamo insieme se c’è la volontà di collaborazione a dar vita ad un polo culturale. Io non accantonerei la legge Franceschini» Brutto incidente sulla Variante: centauro in gravi condizioni

Terzo raid l’altra notte all’edificio dell’Utc in piazzetta Pergola nell’ala che ospita la scuola Adamo. Il sindaco: “Abbiamo installato grate in ferro alle finestre, lavoriamo alla videosorveglianza”

Pubblicato in data: 22/9/2017 alle ore:03:59 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Terzo raid l’altra notte all’edificio di piazzetta Pergola che ospita l’Utc. Questa volta il raid è stato posto in essere ai danni del piano terra nell’ala della palazzina che ospita la scuola dell’Infanzia “Nicola Adamo” che dà su via San Giacomo.
Anche questa terza intrusione è stata posta in essere con la stessa modalità: i ladri che entrano dalla finestra dei bagni e poi fuggono via dalle uscite di sicurezza.
Alle prime luci dell’alba ignoti si sono introdotti all’interno della scuola forzando una delle finestre al piano terra. Una volta nell’edificio scolastico hanno asportato un apparecchio telefonico a muro, posto nell’immediate vicinanze dell’ingresso.
Fortunatamente in quel momento transitava in zona una pattuglia dei Carabinieri di Atripalda, che stavano perlustrando l’ufficio Tecnico Comunale e via San Giacomo, richiamati dalle luci accese all’interno. La presenza delle forze dell’ordine hanno messo in fuga i due di cui però si sono perse le tracce. Sono in corso indagini per risalire ai responsabili.
Tre intrusioni in meno di due settimane poste in essere con la stessa modalità che hanno spinto l’Amministrazione comunale a correre ai ripari con l’installazione di grate in ferro alle finestre dei bagni dell’Utc.
«Prontamente abbiamo installato le grate antintrusione alle finestre maggiormente esposte – spiega il sindaco Spagnuolo –. Stiamo andando avanti anche nella predisposizione di un sistema di videosorveglianza pià ampio a salvaguardia degli uffici comunali».
Nel primo episodio di fine agosto i ladri si sono introdotti nell’archivio urbanistico mettendo a soqquadro gli scaffali, alcuni documenti e fascicoli buttati a terra. Nel secondo episodio i ladri sono entrati sempre da una finestra del bagno portando via questa volta però un computer dall’ufficio dell’ingegnere Gianfranco Molinario, in aspettativa fino a fine anno, mentre con una grossa pietra hanno infranto un monitor presente nella stessa stanza.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *