alpadesa
  
Flash news:   “Avellino oltre lo sport”, anche quest’anno i disabili irpini fanno sentire la loro voce Un video per riflettere: “Sia sempre 3 dicembre” Coronavirus, mai tanti morti in un solo giorno in Italia: 993 e 23.225 positivi. In Campania 2.295 nuovi contagiati Coronavirus, su 141 nuovi positivi in Irpinia 4 contagi si registrano ad Atripalda Nuova ondata di furti nelle case: cresce la paura tra Atripalda, Cesinali e Aiello del Sabato Coronavirus, l’appello di una mamma al sindaco di Atripalda: «Non riapra le scuole!» “AvelliNoSmog, Centraline contro l’aria inquinata. Subito!”, al via la petizione lanciata da venti associazioni Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio Auguri di buon compleanno all’imprenditore Vincenzo Iervolino Consiglio comunale saltato, il gruppo d’opposizione “Noi Atripalda” attacca: «Amministrazione negligente, superficiale e incapace» Viola l’ordinanza di affidamento condiviso delle figlie minori: assolta madre atripaldese

Primo stop stagionale per la Sidigas Scandone Avellino

Pubblicato in data: 9/10/2017 alle ore:10:10 • Categoria: Avellino Basket
Primo stop stagionale per la Sidigas Scandone Avellino in casa della Germani Brescia. I biancoverdi partono bene, ma i padroni di casa, grazie al contropiede ed al tiro da tre, mettono in difficoltà per tutta la gara la squadra di Sacripanti. La Sidigas recupera Fesenko, e Sacripanti lo butta subito nella mischia. Il centro Ucraino segna due punti in apertura di gara. Botta e risposta tra Rich e Landry, mentre Fitipaldo realizza la tripla (4-7). Partita molto veloce con gli attacchi che prendono il sopravvento sulla difesa. Leunen segna da tre, ma Landry e poi Vitali danno il pareggio a Brescia. Break di 5-0 per Avellino (14-19). Moore concretizza un gioco da tre punti, risponde Rich in sospensione, ma è ancora il numero 2 bresciano a segnare dalla lunetta (18-21). Sacripanti ruota tutti i suoi effettivi, entrano Zerini, Filloy e N’Diaye che confezionano il break che porta la Sidigas sul +6 (20-26). Il secondo quarto si apre con i 5 punti consecutivi di Vitali. La Sidigas ferma il suo attacco e la leonessa ne approfitta portandosi in vantaggio con la tripla di Bushati, Sacripanti chiama time out (28-26). Segna solo Vitali con altri 5 punti consecutivi, Leunen ferma il break dei padroni di casa, seguito da Fitipaldo (36-31). Dopo una tripla di Vitali i bresciani si piazzano a zona, ma la difesa dei padroni di casa viene battuta sistematicamente dai canestri di Fitipaldo, Leunen e Zerini. (41-38). Brescia segna ancora da tre, mentre la Sidigas trova i canestri di Wells che riportano sotto i biancoverdi a fine quarto (49-44). Al ritorno dall’intervallo lungo i biancoverdi partono bene con Rich che segna 4 punti consecutivi (49-48). La leonessa, però non sta a guardare e con Hunt, Moore e Vitali prova a scappare. Rich ferma ogni tentativo di allungo bresciano (58-52). Sacripanti abbassa il quintetto e la scelta paga, si blocca l’attacco di Brescia , Avellino dall’alto lato del campo trova le triple di Leunen e Rich (61-61). La Sidigas si porta avanti con i liberi di Wells, ma un parziale di 7-0 della Germani chiude il periodo (70-64). L’ultimo quarto si apre con i canestri di Sacchetti e Hunt che danno il massimo vantaggio a Brescia (77-64). La Sidigas prova a rientrare con la tripla di Wells, Brescia risponde con i canestri di Landry e Moss. La Sidigas ci crede con RIch che segna 5 punti consecutivi, ma i lombardi non sbagliano più e Avellino deve cedere l’onore delle armi alla Germani. Brescia batte Avellino 96-75

 

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *