alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, 5 nuovi contagi ad Atripalda su 55 persone positive in Irpinia Ingiurie e minacce per uno sguardo di troppo lungo via Roma ad Atripalda: assolte due atripaldesi Furto, danneggiamento e spaccio di sostanze stupefacenti: i carabinieri di Atripalda arrestano un 29enne Prove di Natale ad Atripalda al tempo del Covid, i commercianti di via Roma si tassano per le luminarie. Sabato pomeriggio l’Amministrazione accende l’albero in piazza Umberto “Avellino oltre lo sport”, anche quest’anno i disabili irpini fanno sentire la loro voce Un video per riflettere: “Sia sempre 3 dicembre” Coronavirus, mai tanti morti in un solo giorno in Italia: 993 e 23.225 positivi. In Campania 2.295 nuovi contagiati Coronavirus, su 141 nuovi positivi in Irpinia 4 contagi si registrano ad Atripalda Nuova ondata di furti nelle case: cresce la paura tra Atripalda, Cesinali e Aiello del Sabato Coronavirus, l’appello di una mamma al sindaco di Atripalda: «Non riapra le scuole!» “AvelliNoSmog, Centraline contro l’aria inquinata. Subito!”, al via la petizione lanciata da venti associazioni

Scarichi industriali nella rete fognaria domestica: lavanderia industriale a Pianodardine sequestrata dai Caschi bianchi di Avellino

Pubblicato in data: 10/10/2017 alle ore:12:51 • Categoria: Cronaca

Nei giorni scorsi il comandante della Polizia Municipale di Avellino, il Colonnello Michele Arvonio, ha guidato i caschi bianchi in un controllo ad una lavanderia di tipo industriale sita in località Pianodardine.

Dal sopralluogo si è constatato che i reflui prodotti erano tipici di attività di lavanderia industriale e, ancora, dalla disamina della documentazione, non vi è traccia di alcuna dichiarazione circa l’assimilabilità dei reflui provenienti dalla lavanderia a quelle domestiche. Alla luce di quanto sopra accertato, è stato disposto il sequestro preventivo dell’attività, già convalidato dall’Autorità Giudiziaria competente.

Appare dunque evidente la sussistenza, nella fattispecie in esame, di reato di tipo ambientale ma sono state accertate anche altre violazioni, come l’assenza dei requisiti indicati nell’allegato IV del Testo Unico Sicurezza Lavoro vigente e per gli impianti ivi presenti, l’assenza delle certificazioni di conformità legge 37/08 e l’assenza di libretti uso e manutenzione dei macchinari utilizzati nel processo produttivo in violazione della direttiva macchine D.P.R. n° 459 del 24/07/1996, nonché violazioni al D. Lgs nr. 81/08 .

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *