alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, 5 nuovi contagi ad Atripalda su 55 persone positive in Irpinia Ingiurie e minacce per uno sguardo di troppo lungo via Roma ad Atripalda: assolte due atripaldesi Furto, danneggiamento e spaccio di sostanze stupefacenti: i carabinieri di Atripalda arrestano un 29enne Prove di Natale ad Atripalda al tempo del Covid, i commercianti di via Roma si tassano per le luminarie. Sabato pomeriggio l’Amministrazione accende l’albero in piazza Umberto “Avellino oltre lo sport”, anche quest’anno i disabili irpini fanno sentire la loro voce Un video per riflettere: “Sia sempre 3 dicembre” Coronavirus, mai tanti morti in un solo giorno in Italia: 993 e 23.225 positivi. In Campania 2.295 nuovi contagiati Coronavirus, su 141 nuovi positivi in Irpinia 4 contagi si registrano ad Atripalda Nuova ondata di furti nelle case: cresce la paura tra Atripalda, Cesinali e Aiello del Sabato Coronavirus, l’appello di una mamma al sindaco di Atripalda: «Non riapra le scuole!» “AvelliNoSmog, Centraline contro l’aria inquinata. Subito!”, al via la petizione lanciata da venti associazioni

Fumogeni alla partita di calcio al “Valleverde-Aquino”: scatta denuncia e Daspo per un tifoso. Sospesa anche l’attività del bar dello stadio aperta senza Scia e multa da 5mila euro

Pubblicato in data: 2/11/2017 alle ore:13:32 • Categoria: Cronaca

Negli ultimi fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Avellino, nell’ambito dei servizi disposti dal Comando Provinciale, oltre ai regolari servizi di controllo del territorio, hanno effettuato i necessari dispositivi per il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica in concomitanza con i vari incontri sportivi, anche di calcio minore, disputati negli impianti sportivi dell’hinterland del capoluogo irpino, per mantenere la categoria o ambire alla promozione a quella superiore.

In particolare, durante lo svolgimento della gara di calcio che si è tenuta lo scorso 28 ottobre presso il campo sportivo “Valleverde-Aquino” di Atripalda, tra le squadre ASD Abellinum 2012 ed il Paolisi, è stato necessario l’intervento dei Carabinieri della Stazione di Atripalda, presenti sul posto per servizio di ordine pubblico: all’esito del controllo un acceso tifoso del Paolisi veniva trovato in possesso di cinque fumogeni, di cui due ancora integri, nella zona degli spalti destinata alla tifoseria della squadra ospite.

Accompagnato in Caserma, successivamente agli accertamenti di rito per il 30enne di Paolisi è scatta, oltre alla proposta per l’emissione del DASPO (il divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive), la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino perché ritenuto responsabile di possesso di artifizi pirotecnici in occasione di manifestazioni sportive.

Nella medesima giornata, unitamente a personale dell’ASL di Avellino, si accertava che presso quella struttura sportiva un 60enne del luogo aveva aperto un esercizio pubblico per la somministrazione di alimenti e bevande senza la previa presentazione della SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) al comune di Atripalda. Gli operanti provvedevano quindi alla sospensione dell’attività del bar ed al titolare veniva comminata la sanzione amministrativa di euro 5mila.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Fumogeni alla partita di calcio al “Valleverde-Aquino”: scatta denuncia e Daspo per un tifoso. Sospesa anche l’attività del bar dello stadio aperta senza Scia e multa da 5mila euro”

  1. sergigno ha detto:

    uno ad uno chi si è schierato per una determinata lista paghera’ dazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *