alpadesa
  
Flash news:   Davide Rondoni stasera e domani ad Atripalda omaggia Giacomo Leopardi per i 200 anni de “L’Infinito” La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, rimosse dai Vigili del Fuoco lamiere pericolanti dal tetto del campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie. Foto Natale 2019, aggiudicata la gara per le luminarie installate dal Comune ma i commercianti restano divisi. L’assessore Musto:«Uno sforzo non da poco per l’Amministrazione» Progetto “risanamento ambientale dei corpi iderici superficiali delle aree interne”, riunione all’Utc per gli interventi a contrada Fellitto e piazza Sparavigna Bando di vendita del Centro Servizi alle Pmi di Atripalda: lunedì la pubblicazione con prezzo a base d’asta di 2.715.000 euro. Gara il 20 dicembre Al via il cronoprogramma per l’accorpamento del mercato settimanale di Atripalda a parco delle Acacie: si assegnano le postazioni Ordigno bellico ritrovato ad Avellino: la bomba verrà fatta brillare in una cava di Atripalda L’Area Dem del Pd a confronto ad Atripalda in vista delle Regionali 2020, Nancy Palladino: «per noi il nome del governatore De Luca è imprescindibile e va sostenuto». FOTO

Arrestato il 45enne avellinese che ha causato ieri l’incidente sulla Maddalena. E’ accusato di guida sotto l’influenza di stupefacenti, omissione di soccorso e furto aggravato

Pubblicato in data: 9/11/2017 alle ore:15:18 • Categoria: CronacaStampa Articolo

I Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, alla luce della recrudescenza di furti in abitazione, circostanza che di recente ha creato non poco allarme soprattutto tra i residenti di alcuni comuni della Valle del Calore e dell’hinterland del capoluogo irpino, hanno ulteriormente intensificato i controlli sia di tipo preventivo che con specifici servizi di appostamento nei pressi degli obiettivi che per ubicazione e tipologia possono essere maggiormente esposti ai reati di tipo predatorio.

Nell’ambito di tali servizi, i Carabinieri della Stazione di Atripalda, unitamente a quelli di Aiello del Sabato, hanno tratto in arresto un 45enne di Avellino: l’uomo, nel pomeriggio di ieri, si rendeva responsabile del furto di un’autovettura parcheggiata su una pubblica via di Cesinali (AV). Sfortunatamente per lui, l’azione delittuosa veniva interrotta da un cittadino che, a testimonianza dell’inestimabile valore aggiunto offerto dalla partecipazione della collettività al bene comune della sicurezza e della legalità, non esitava ad allertare con tempestività il 112 fornendo dettagliati elementi di quell’uomo che, sceso dall’auto appena rubata, fuggiva a piedi.

Ricevuta la segnalazione, i militari in servizio presso la Centrale Operativa disponevano in tempo reale l’invio di una pattuglia che, grazie alla dettagliata descrizione, riusciva a rintracciare e bloccare il fuggitivo il quale, all’esito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di un coltello a serramanico con lama acuminata e di una modica quantità di sostanza stupefacente di tipo marijuana.

Condotto in Caserma ed identificato, dagli ulteriori accertamenti risultava che lo stesso poco prima, nel limitrofo comune di Atripalda, alla guida della sua autovettura aveva provocato un grave sinistro stradale, nel quale rimanevano coinvolte due donne ed un infante che viaggiavano a bordo di un altro veicolo. Dopo l’impatto si allontanava senza sincerarsi delle condizioni di salute degli occupanti del veicolo urtato. E nella fuga  la sua auto perdeva il paraurti completo di targa, recuperato dal personale della locale Polizia Municipale intervenuto per i rilievi del caso. Dalla targa i Carabinieri risalivano così al proprietario del veicolo pirata, corrispondente al 45enne fermato ed accompagnato in Caserma.

I militari operanti, avendo seri sospetti sullo stato psicofisico dell’uomo, procedevano per il riscontro: a confermare i loro dubbi, l’esito dell’esame tossicologico al quale il predetto risultava positivo all’assunzione di cocaina.

Il 45enne, inchiodato alle proprie responsabilità da tutte le evidenze raccolte, veniva quindi dichiarato in stato di arresto alla Procura della Repubblica di Avellino, poiché ritenuto responsabile dei reati di guida sotto l’influenza di stupefacenti, omissione di soccorso e furto aggravato.

Successivamente alle formalità di rito, veniva trattenuto presso le camere di sicurezza, in attesa di comparire nella mattinata odierna dinanzi al Tribunale per essere giudicato con la formula del rito direttissimo.

Si sensibilizzano i cittadini a continuare a segnalare tempestivamente al “112”, Numero Unico Europeo per le Emergenze, situazioni inconsuete nonché veicoli o persone sospette: grazie alla fondamentale collaborazione dei cittadini, solo nella giornata di ieri altri quattro malviventi sono stati bloccati e proposti per l’irrogazione della misura di prevenzione del Rimpatrio con Foglio di Via Obbligatorio.

La controffensiva posta in essere dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino per il contrasto ai reati predatori, continuerà senza sosta. Sono infatti tuttora in corso nell’intera Irpinia i servizi di controllo straordinario del territorio. E tutto questo soprattutto per ridare fiducia e tranquillità alla popolazione.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Arrestato il 45enne avellinese che ha causato ieri l’incidente sulla Maddalena. E’ accusato di guida sotto l’influenza di stupefacenti, omissione di soccorso e furto aggravato”

  1. 3 ha detto:

    Atripalda ene un luogo di spacci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *