alpadesa
  
domenica 17 febbraio 2019
Flash news:   Atto vandalico alla targa del Gruppo Scout Agesci Atripalda 1: ricoperta da scritte offensive Lutto Picone, addio al papà del vice comandante dei vigili Sabino Cinema Ideal, sul futuro restano le distanze tra eredi e Comune. Il sindaco: «proviamo insieme se c’è la volontà di collaborazione a dar vita ad un polo culturale. Io non accantonerei la legge Franceschini» Brutto incidente sulla Variante: centauro in gravi condizioni Vucinic: “amareggiati e dispiaciuti ma fare tesoro degli aspetti positivi” Final Eight: la Sidigas Scandone si ferma ai quarti Tre anni senza mister Alberto Matarazzo, il ricordo della Green Volley Atripalda Cinema Ideal, sul futuro dibattito pubblico questo pomeriggio. Ettore Troncone: «Bisogna trovare un accordo sul vincolo di destinazione d’uso. Sono saltati i finanziamenti, così non si può più andare avanti» Sbanda con l’auto e finisce contro una saracinesca lungo via Fiume Evade dai domiciliari: 35enne denunciata dai Carabinieri di Atripalda

Atripalda Volleyball, serie C sconfitta a Napoli 3 a 1. Sorride la serie D

Pubblicato in data: 13/11/2017 alle ore:08:41 • Categoria: Sport, PallavoloStampa Articolo

Doveva essere la gara del riscatto per l’Atripalda Volleyball in serie C ed invece è arrivata una nuova sconfitta in una gara che ha visto la squadra di Colarusso sempre a rincorrere e a non riuscire quasi mai ad entrare in partita. Molti gli errori degli atripaldesi a cui non è bastata la buona prova di Esposito. Colarusso ha dovuto fare nuovamente a meno di Roberto D’Angelo per un problema alla schiena e a ha confermato la squadra di domenica scorsa con De Prisco e Zaccaria a formare la diagonale di attacco, Di banda Esposito e De Palma, al centro Silvestri e Ciardiello, libero Crispo. Già in avvio si è capito che sarebbe stata una giornata difficile. Pronti via subito tre errori consecutivi che portano i padroni di casa sul 3 a 0. Poi gli errori si sono susseguiti l’uno dopo l’altro e hanno permesso alla Sacs di controllare agevolmente il set e chiudere per 25 a 17. Secondo set che vede dominare sempre la squadra partenopea che riesce ancora a portarsi avanti con dei brek di vantaggio ma sul 23 a 18 per la Sacs i biancoverdi riescono ad avere uno scatto d’orgoglio portandosi sul 24 pari ma a quel punto sono i napoletani che hanno lo scatto finale e chiudono 26 a 24. Nel terzo set sembra cambiare qualcosa con Atripalda decisa a riscattarsi e riesce a stare attaccata agli avversari portandosi avanti comandando il gioco e chiudendo il set con il punteggio di 25 a 22. Nel quarto set, invece, sembra di rivedere l’ultimo set con Pozzuoli: squadra assente che non reagisce e si trova ben otto punti dagli avversari in un set nel quale bisognava dare il tutto per tutto. La Sacs ringrazia e chiude il set con il punteggio di 25 a 20. Ora un’altra settimana dura attende i ragazzi biancoverdi che dovranno analizzare le cause delle sconfitte che ora iniziano ad essere tante contro squadre sulla carta inferiori e reagire immediatamente domenica in casa contro Nola.
Intanto sorride la serie D di De Palma che riscatta prontamente nell’esordio casalingo contro il San Marco a Cancello, la squadra atripaldese batte infatti i casertani con il netto punteggio di 3 a 0. La squadra si è mostrata subito concentrata limitando gli errori e disputando un ottima gara e fa ben sperare vista la crescita progressiva dei ragazzi. Questi i punteggi dei set: 27 a 25, 26 a 24 e 25 a 21.
Vittoria anche per quanto riguarda il settore giovanile che batte IVOC nella palestra di Solopaca con il punteggio di 3 a 0 portandosi in testa al girone a punteggio pieno con 6 punti.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *