Flash news:   Coronavirus, torna il contagio ad Atripalda: un residente positivo Ripulita la fontana in piazza Umberto e rimesso in funzione l’impianto di irrigazione. Foto Taglio del nastro ieri sera del “Parco Elio Parziale”, il dottor Sabino Aquino: «uno spazio di aggregazione, oasi di divertimento e interazione». L’impegno del vicesindaco Anna Nazzaro:«Auspico entro l’anno di intitolare l’Istituto comprensivo a lui». Foto Il prefetto e la dirigente regionale della Protezione civile premiano i volontari. Spena: «in una comunità bisogna essere coesi e guardare ai più fragili». Foto Dolore e commozione nella chiesa madre di Atripalda ai funerali di Gennaro Marena. Foto Addio a Gennaro Marena, lettera del comitato festa San Sabino: “la città di Atripalda perde un pezzo della sua storia” Sabato i biancoverdi partiranno per il ritiro di Roccaraso «Parco Elio Parziale», stasera l’inaugurazione dell’area a verde dedicata al compianto direttore: sarà aperto alle associazioni. FOTO Coronavirus, il prefetto Spena ad Atripalda per la consegna di civiche benemerenze ai volontari impegnati nella pandemia Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda, dal primo settembre la nuova dirigente scolastica è Antonella Ambrosone

Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere

Pubblicato in data: 18/11/2017 alle ore:18:17 • Categoria: Cultura

Convalida dell’arresto per il 42enne atripaldese che dopo la coraggiosa e drammatica denuncia della mamma, è stato arrestato dai Carabinieri della stazione di Atripalda perché ritenuto responsabile dei reati di estorsione e maltrattamenti in famiglia.

Il Giudice delle Indagini preliminari, dottor Fabrizio Ciccone, ha convalidato l’arresto e disposto, su richiesta della Procura della Repubblica di Avellino, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

L’uomo è difeso dai legali penalisti Gaetano Aufiero e Mauro Alvino che spiegano: “non si è sottratto all’interrogatorio e ha chiarito i fatti – dichiara l’avvocato Mauro Alvino – e contrariamente a quanto era stato riportato dai giornali, non ha mai usato violenza fisica nei confronti della madre”.

Maltrattamenti, danneggiamenti e ripetute minacce finanche di morte che andavano avanti ormai da tempo e che solo l’intervento dei militari del Comando Stazione Carabinieri di Atripalda ha posto fine.

Vessazioni e umiliazioni cui però è stato posto un punto, grazie al coraggio della vittima che ha denunciato e alla professionalità dei Carabinieri.

 

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *