alpadesa
  
Flash news:   Stop all’uso delle acque del torrente Fenestrelle inquinato, scatta l’ordinanza sindacale ad Atripalda Verifica e salvaguardia degli Equilibri di bilancio 2020.2022, si torna in Consiglio ad Atripalda lunedì 7 dicembre Coronavirus, sono 109 le persone positive in Irpinia oggi: 2 ad Atripalda L’opposizione solleva una pregiudiziale sui ritardi nella messa a disposizione degli atti consiliari e salta l’assise comunale ad Atripalda. Foto Coronavirus, il bollettino di oggi: 91 i positivi in Irpinia, 4 ad Atripalda. 1102 i tamponi effettuati Coronavirus, 218 contagi totali e 155 attualmente positivi ad Atripalda: le raccomandazioni del sindaco Spagnuolo Coronavirus, il bollettino di oggi dell’Asl: 89 i positivi, 4 ad Atripalda L’ex sindaco Andrea De Vinco propone la cittadinanza onoraria per l’immunologo americano Anthony Fauci di origini atripaldesi Coronavirus, il cordoglio del sindaco di Atripalda Spagnuolo per il secondo decesso Coronavirus, secondo decesso ad Atripalda: morto un 64enne ricoverato al Moscati

Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere

Pubblicato in data: 18/11/2017 alle ore:18:17 • Categoria: Cultura

Convalida dell’arresto per il 42enne atripaldese che dopo la coraggiosa e drammatica denuncia della mamma, è stato arrestato dai Carabinieri della stazione di Atripalda perché ritenuto responsabile dei reati di estorsione e maltrattamenti in famiglia.

Il Giudice delle Indagini preliminari, dottor Fabrizio Ciccone, ha convalidato l’arresto e disposto, su richiesta della Procura della Repubblica di Avellino, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

L’uomo è difeso dai legali penalisti Gaetano Aufiero e Mauro Alvino che spiegano: “non si è sottratto all’interrogatorio e ha chiarito i fatti – dichiara l’avvocato Mauro Alvino – e contrariamente a quanto era stato riportato dai giornali, non ha mai usato violenza fisica nei confronti della madre”.

Maltrattamenti, danneggiamenti e ripetute minacce finanche di morte che andavano avanti ormai da tempo e che solo l’intervento dei militari del Comando Stazione Carabinieri di Atripalda ha posto fine.

Vessazioni e umiliazioni cui però è stato posto un punto, grazie al coraggio della vittima che ha denunciato e alla professionalità dei Carabinieri.

 

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *