alpadesa
  
Flash news:   È la notte della Super Luna Piena “La crisi del Pd e del Centrosinistra”, dibattito pubblico nella chiesa di San Nicola sabato pomeriggio Lo Stadio Partenio-Lombardi si rifà il look in vista delle Universiadi Progetto “#inacinque”, giovedì al Comune l’assessore regionale alle Politiche sociali Lucia Fortini Raccolta differenziata, Primavera Irpinia incalza: «un opuscolo non basta: troppi cinque carrellati consegnati ad ogni condominio. Per questo siamo scesi al 61,14%» Premio San Valentino 2019, conclusioni e ringraziamenti Bucaro: “non meritavamo la sconfitta” Serie B, l’Atripalda Volleyball cade in casa contro Taranto Calcio, sonora sconfitta per l’Abellinum Nuova centralina dell’Arpac per il rilevamento delle polveri sottili in via Pianodardine sul tetto della “Masi”, il sindaco: “richiesta al tavolo in Prefettura, no alla fonderia”

L’Avellino crolla in casa con il Palermo. FOTO

Pubblicato in data: 26/11/2017 alle ore:15:23 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

Non basta l’uomo in più per più di un tempo (espulso Cionek al 42′ del pt): l’Avellino si fa battere al Partenio-Lombardi dal Palermo (1-3) e certifica la crisi, che lo ha portato a raccogliere una sola vittoria nelle ultime nove gare.
Siciliani avanti al 36′ del primo tempo grazie all’autogol di Molina, raddoppio che arriva al 3′ della ripresa con l’ex Napoli Gnahore. Il sipario cala sul match al 32′ della ripresa grazie al 3-0 firmato dal bomber Nestorovski, inutile quattro minuti dopo il gol della bandiera firmato da Asencio. Avellino risucchiato in zona rossa, a soli due punti sopra la zona playout, Palermo che vola da solo in testa alla classifica.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *