alpadesa
  
Flash news:   Lavori a singhiozzo nel fiume Sabato, la protesta dell’ex sindaco Andrea De Vinco: «vanno finiti al più presto perché il corso d’acqua rappresenta l’immagine e la storia della città» Furti ad Atripalda, l’ex consigliere Luigi Caputo (Prc) attacca: “Ladri di biciclette e ladri di futuro. Amministrazione assente, evanescente e impalpabile” Us Avellino, Salvatore di Somma e Piero Braglia alla guida del nuovo progetto tecnico Cadono calcinacci ad Alvanite, le accuse dell’ex assessore Ulderico Pacia: “non è stato fatto nulla per il quartiere, i lavori per la sostituzione e riparazione delle grondaie furono appaltati nel 2017 e mai partiti” Dopo i furti alle auto e alle abitazioni arrivano i ladri delle biciclette ad Atripalda Prevenzione, ricordo e promozione territoriale: al Laceno il “Drive in Rosa 2020“ Prevenire i furti nelle abitazioni: i consigli dei Carabinieri del Comando provinciale di Avellino US Avellino, ecco il settore giovanile dei lupi Slitta l’assegnazione dell’edificio dell’ex Volto Santo di Atripalda Coronavirus, non si ferma la risalita dei contagi (+276) e 12 morti. In Irpinia nuovi positivi nell’alta valle del Sabato

“Facciamo un Pacco alla Camorra”, sabato mattina presso la biblioteca comunale

Pubblicato in data: 29/11/2017 alle ore:17:24 • Categoria: Attualità

Anche quest’anno “Facciamo un Pacco alla Camorra” arriva ad Atripalda.
È un progetto promosso dal Comitato Don Peppe Diana in collaborazione di “Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie” e attuato dal Consorzio N.C.O (nuova Cooperazione organizzata), con l’obiettivo di favorire lo sviluppo di un’economia sociale come alternativa all’economia della speculazione e della corruzione.
Dietro quella semplice scatola c’è il lavoro di tutte quelle persone che ogni giorno scelgono di stare dalla parte giusta. I prodotti sono il frutto di quelle terre, di quei beni, in passato luoghi di violenza, di soprusi e abusi di potere, che oggi sono restituiti ai legittimi proprietari diventando il simbolo della speranza, dell’impegno, di una dignità e un’identità restituita alla collettività.

Chiamati a fare la nostra parte, non possiamo venir meno al nostro impegno, abbiamo la responsabilità di testimoniare a questa società che cambiare è possibile, ma affinché ciò avvenga è necessario che tutti capiscano di non poter combattere da soli questa battaglia; bisogna auspicare alla creazione di una fitta rete che veda collaborare le tante realtà territoriali, associazioni, cittadini, istituzioni, unite da un obiettivo comune: risvegliare le coscienze, contrastare il sistema, creare l’alternativa.

Per questo l’Associazione Cambia- Menti in collaborazione con il Presidio “Pasquale Campanello” di Libera Atripalda, hanno deciso di riproporre anche quest’anno l’iniziativa “Facciamo un pacco alla Camorra” alla cittadinanza atripaldese e soprattutto ai tanti giovani.
Vi aspettiamo sabato 2 dicembre alle ore 10:30 in l’Officina, presso la biblioteca comunale di Atripalda, in compagnia dei ragazzi delle quarte del Liceo Scientifico “De Caprariis” di Atripalda per conoscere i protagonisti di questa iniziativa, per essere parte di questo cambiamento, per aggiungere un nuovo piccolo tassello a questo grande puzzle.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
“Facciamo un Pacco alla Camorra”, presentata la nona edizione dell’iniziativa promossa dal comitato “Don Peppe Diana”. FOTO

Presentata in città la nona edizione di “Facciamo un Pacco alla Camorra”. Il progetto promosso dal Comitato Don Peppe Diana in Read more

Prevenzione, ricordo e promozione territoriale: al Laceno il “Drive in Rosa 2020“

Andrà in scena il primo agosto 2020 il “Drive in Rosa“, la “nuova formula” della Camminata Rosa, l’evento che si Read more

Slitta l’assegnazione dell’edificio dell’ex Volto Santo di Atripalda

Slitta l’assegnazione dell’edificio dell’ex Volto Santo di Atripalda dove sorgerà un Centro diurno per Anziani. La Commissione comunale costituita sta Read more

Coronavirus, non si ferma la risalita dei contagi (+276) e 12 morti. In Irpinia nuovi positivi nell’alta valle del Sabato

Coronavirus, non si ferma la risalita dei contagi in Italia (+276) e 12 morti. In Irpinia nuovi positivi nell’alta valle Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *