alpadesa
  
Flash news:   Furti ad Atripalda, lettera aperta al comandante generale dei Carabinieri della Campania: “perché avete deciso di depotenziare la Caserma Eugenio Losco?” “C’era una volta…“ l’addio al grande compositore Ennio Morricone nei versi di Gabriele De Masi Ripartono dopo mesi i lavori di rinaturalizzazione del fiume Sabato. Foto Coronavirus, tornano i contagi in Irpinia: ben otto nuovi casi nel Serinese Inaugurata ad Atripalda la sede dell’Unione Artigiani Italiani e delle Piccole Medie Imprese Irpinia Rubano nella notte le gomme e lasciano due auto sui mattoni in piazza Cassese: i residenti chiedono la videosorveglianza. Foto Irpiniambiente, riparato il guasto allo Stir: da stasera riprende la raccolta dell’indifferenziato Regionali Campania, presentati i candidati di Europa Verde: per l’Irpinia c’è l’ex vicesindaco Luigi Tuccia Cadono calcinacci ad Alvanite, i giovani del quartiere si recano in Comune dal sindaco: “giornata molto intensa e costruttiva ma siamo stanchi di 40 anni di chiacchiere” Forte pioggia e allagamenti in via Appia: città bloccata

Nell’ultima gara dell’anno battuta Capo D’Orlando per 97-69

Pubblicato in data: 28/12/2017 alle ore:20:05 • Categoria: Avellino Basket

Non poteva terminare in una maniera migliore il 2017 della Sidigas Scandone Avellino: i biancoverdi nell’ultima gara dell’anno come battono Capo D’Orlando per il punteggio di 97-69. La squadra di Stefano Sacripanti ha condotto dall’inizio alla fine giocando una gara di grande spessore su entrambi i lati del campo. Difficile identificare il migliore in campo per i biancoverdi, perché tutti gli effettivi entrati sul parquet hanno dato il loro contributo e hanno contribuito alla vittoria.

Apre Rich dal pitturato, rispondono in sequenza Maynor e Delas. Ancora il numero 25 irpino segna in penetrazione e Filloy s’iscrive a referto con la tripla (7-4). La Sidigas piazza il break: tripla di D’Ercole, dall’altro lato va a segno Kulboka alla stessa maniera. Filloy realizza da oltre l’arco mentre Leunen concretizza un gioco da tre punti e Fesenko fa bottino pieno dalla lunetta (20-9). Dopo un contropiede di Filloy, gli ospiti spezzano il break con 5 punti consecutivi di Ikovlev (22-14). Entrano Scrubb e Fitipaldo ed Avellino torna a macinare gioco e punti, con il numero 11 biancoverde che serve un assist al bacio per Filloy che ringrazia. Il play argentino allo scadere del quarto piazza la tripla del +9 (27-18).

Il secondo quarto si apre con una magia di Stojanovic che serve Delas. Avellino però piazza il break: Scrubb manda a schiacciare N’Diaye, subito dopo Filloy lancia lo stesso Scrubb in contropiede, mentre Fitipaldo segna la tripla che costringe Di Carlo al time out (33-20). La partita s’infiamma con le squadre che si affrontano a viso aperto. Per la Sidigas segnano N’Diaye e Filloy, per gli ospiti Atsur e Delas, ma il vantaggio irpino resta invariato (39-28). Dopo un canestro di Scrubb, Alibegovic concretizza un gioco da tre punti e Sacripanti chiama time out (41-31). Dopo un gioco da tre punti di Kulboka, la Sidigas piazza un 11-0 di parziale grazie ai canestri di Fesenko, Rich e Scrubb, che subito dopo esce tra gli applausi del pubblico (52-34).

Al ritorno dall’intervallo lungo Leunen dà il massimo vantaggio alla Sidigas dalla lunetta. Capo D’Orlando reagisce piazzando un 7-0 di parziale tutto ad opera di Wojciechowski che riporta a -13 gli ospiti. Contro break avellinese di 5-0 con Fesenko e Leunen ed Avellino ritorna a +18 (61-43). Avellino gioca bene su entrambi i lati del campo: ritorna Fitipaldo e subito piazza la tripla, Rich subisce due falli antisportivi e la Sidigas si porta sul +23 (72-49). Gli ospiti provano a rientrare con i liberi di Stojanovic ma a fine periodo Avellino è a +20 (72-52).

Nei primi minuti dell’ultimo quarto il punteggio rimane invariato, lo sblocca Stojanovic in penetrazione ma due triple di Zerini e Filloy danno il +24 alla Sidigas (78-54). I biancoverdi giocano sul velluto e si portano sul +30 grazie ai canestri di N’Diaye, Fitipaldo e Zerini (87-57). Segna ancora Fitipaldo ma gli ospiti prova una reazione con le triple di Kulboka e Maynor, Zerini e Richperò dalla lunga ristabiliscono le distanze (95-65). Sacripanti inserisce Parlato, Sabatino e Mavric con quest’ultimo che con un canestro da sotto chiude la gara. Avellino batte Capo D’Orlando 97-69.

 

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
La Scandone Avellino piegata da Frata Nardò al PalaDelMauro

La Scandone Avellino piegata da Frata Nardò al PalaDelMauro. Queste le parole di coach De Gennaro dopo la sconfitta casalinga Read more

Stasera porte chiuse per Scandone-Nardò

In ottemperanza alle norme previste dal decreto del 4 marzo 2020 per fronteggiare l’emergenza sanitaria relativa alla diffusione del Covid-19, Read more

Coronavirus, sospese le gare di basket del prossimo turno

La S.S. Felice Scandone Avellino comunica che la Federazione Italiana Pallacanestro, di concerto con la Lega Nazionale Pallacanestro, ha disposto Read more

Brutta sconfitta in casa per la Scandone Avellino contro Geko PSA Sant’Antimo

Ennesima sconfitta per la Felice Scandone Avellino. Al PalaDelMauro finisce 72-96 contro la Geko PSA Sant'Antimo nel campionato di Serie B 2019/2020. Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *