alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, 5 nuovi contagi ad Atripalda su 55 persone positive in Irpinia Ingiurie e minacce per uno sguardo di troppo lungo via Roma ad Atripalda: assolte due atripaldesi Furto, danneggiamento e spaccio di sostanze stupefacenti: i carabinieri di Atripalda arrestano un 29enne Prove di Natale ad Atripalda al tempo del Covid, i commercianti di via Roma si tassano per le luminarie. Sabato pomeriggio l’Amministrazione accende l’albero in piazza Umberto “Avellino oltre lo sport”, anche quest’anno i disabili irpini fanno sentire la loro voce Un video per riflettere: “Sia sempre 3 dicembre” Coronavirus, mai tanti morti in un solo giorno in Italia: 993 e 23.225 positivi. In Campania 2.295 nuovi contagiati Coronavirus, su 141 nuovi positivi in Irpinia 4 contagi si registrano ad Atripalda Nuova ondata di furti nelle case: cresce la paura tra Atripalda, Cesinali e Aiello del Sabato Coronavirus, l’appello di una mamma al sindaco di Atripalda: «Non riapra le scuole!» “AvelliNoSmog, Centraline contro l’aria inquinata. Subito!”, al via la petizione lanciata da venti associazioni

Si dividono i commercianti sulle nuove strisce blu nel centro città, a via Aldo Moro la protesta. La replica del sindaco: “misura che aiuta gli esercenti”. FOTO

Pubblicato in data: 3/2/2018 alle ore:09:30 • Categoria: Attualità

Si dividono i commercianti sulle nuove strisce blu nel centro della cittadina del Sabato.
Mentre alcuni titolari di attività commerciali di via Appia avevano salutato favorevolmente l’ampliamento della sosta a pagamento, con l’installazione di parcometri nella piazzetta antistante il liceo scientifico “De Caprariis”, protestano i commercianti di via Aldo Moro. Qui l’Amministrazione ha deciso di eliminare la sosta gratuita sul lato destro, finora regolamentata da un disco orario, realizzando tutte strisce blu.
«E’ stato detto che i commercianti di via Aldo Moro erano contenti della strisce blu invece non è così – racconta Carmine in rappresentanza degli otto commercianti della strada che collega via Cesinali con piazza Alpini d’Orta -. Abbiamo registrato un calo nelle vendite. Anche i residenti sono molto arrabbiati. E’ stata un‘iniziativa del Comune che non ha chiesto un parere a nessuno».
Da qui la richiesta di ripristinare una parte delle strisce bianche  lungo l’arteria: «Chiediamo che anche una sola parte di via Aldo Moro venga ripristinata con le strisce bianche perché è una strada secondaria . Ho avuto già un confronto con il delegato Musto che ci ha assicurato che si sarebbe prodigato per risolvere la vicenda. E’ vero che è consentita la sosta gratuita per i primi quindici minuti, ma psicologicamente quando un cliente vede le strisce blu è portato a non fermarsi più. E tra l’altro via Aldo Moro è una strada secondaria».
Nessuna protesta invece arriva da via Appia, dove il nuovo servizio di regolamentazione della sosta a pagamento non è ancora partito in attesa dell’installazione dei due parcometri a servizio dei circa 100 posti di sosta.
Ma il sindaco Geppino Spagnuolo chiarisce: «So che qualcuno anche informalmente dei commercianti di via Aldo Moro ci aveva dato parere favorevole alla realizzazione delle strisce blu. Credo che sia una misura che aiuti i commercianti impedendo che le auto stazionino per tutta la giornata sottraendo spazi a chi vuole recarsi per fare acquisti. Oggi  se uno transita a via Aldo Moro trova sempre posti liberi, mentre prima trovava posti sempre occupati anche non rispettando il disco orario quasi in maniera stanziale. Ritengo perciò che tenere gli stalli liberi davanti ai negozi dovrebbe essere preso favorevolmente dai commercianti. Teniamo conto che c’è poi anche il primo quarto d’ora gratuito per coloro che debbono fare un accesso breve ai negozi. Tra altro via Aldo Moro è divenuta una strada centrale e va in linea con i provvedimenti assunti per tutto il centro città». Spagnuolo evidenzia poi come ci siano a poche decine di metri spazi non a pagamento: «non molto lontano da via Aldo Moro per chi deve lasciare l’auto per più tempo e in maniera gratuita c’è la disponibilità come il parcheggio di fronte la stazione dei carabinieri e dietro al mercatino».

Il primo cittadino giorni fa ha avuto anche un incontro con il Comitato di Quartiere Appia al quale ha illustrato la scelta di realizzare le strisce blu nella piazzetta antistante il liceo scientifico: «Il comitato ha espresso condivisione sui parcheggi a pagamento di via Appia alta per un miglior ordine e razionalizzazione degli spazi e degli stalli di sosta. Faremo anche una valutazione su via Appia bassa per le strisce blu, ma oggi non c’è nessuna decisione già presa».
Una regolamentazione della sosta con l’apposizione della segnala orizzonta  e verticale che ha interessato anche il popoloso quartiere di contrada Alvanite «abbiamo fatto subito una gara perché ad Alvanite c’era assenza di segnaletica – conclude il delegato Mirko Musto – e Alvanite oggi ha finalmente una regolamentazione della circolazione».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Si dividono i commercianti sulle nuove strisce blu nel centro città, a via Aldo Moro la protesta. La replica del sindaco: “misura che aiuta gli esercenti”. FOTO”

  1. lux ha detto:

    l’assessore al traffico sta facendo solo disastri. questo succede quando l’incompetenza va al potere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *