alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, il bollettino di oggi: 91 i positivi in Irpinia, 4 ad Atripalda. 1102 i tamponi effettuati Coronavirus, 218 contagi totali e 155 attualmente positivi ad Atripalda: le raccomandazioni del sindaco Spagnuolo Coronavirus, il bollettino di oggi dell’Asl: 89 i positivi, 4 ad Atripalda L’ex sindaco Andrea De Vinco propone la cittadinanza onoraria per l’immunologo americano Anthony Fauci di origini atripaldesi Coronavirus, il cordoglio del sindaco di Atripalda Spagnuolo per il secondo decesso Coronavirus, secondo decesso ad Atripalda: morto un 64enne ricoverato al Moscati Coronavirus, 5 nuovi positivi ad Atripalda e 126 contagiati in Irpinia Coronavirus, scuole chiuse ad Atripalda fino al 7 dicembre Coronavirus, fino al 7 dicembre confermata la didattica a distanza dalla seconda classe della scuola primaria. A breve l’ordinanza della regione “ABC Atripalda Bene Comune” festeggia un anno di attività. Roberto Renzulli: “città nel degrado, l’Amministrazione non ci ascolta”

Addio all’edicolante Carmelina Visone, il ricordo di Lello La Sala

Pubblicato in data: 16/2/2018 alle ore:14:28 • Categoria: Cronaca

Carmelina Visone, con il diminutivo che la memoria e l’affetto conservano nonostante il tempo che passa, avrebbe compiuto 80 anni fra poco meno di un mese. Non ce l’ha fatta. Ci legava una antica consuetudine familiare e personale, nata nella parrocchia di Sant’Ippolisto di Atripalda, dove Carmelina esercitava con materna dolcezza e mite rigore le funzioni di educatrice e catechista (rigorosamente di genere, come usava allora, poco prima che il vento delle novità cominciasse a manifestarsi anche nella vita ecclesiale, anche ad Atripalda). Fece tirocinio di edicolante nella rivendita di giornali della stazione ferroviaria di Avellino e successivamente ad Atripalda nell’edicola di via Roma, che spezzava il monopolio cittadino che era stato per decenni dei Cantelmo, in piazza Umberto I. Insieme al padre e poi al marito Cristofaro Alvino e alle figlie, creò un luogo di incontro, dove era piacevole fermarsi a chiacchierare e commentare. Era una lettrice attenta e informata, Carmelina, e non potevo evitare di darle conto delle mie opinioni e dei miei articoli sulla stampa provinciale e cittadina. E ricordo che non era sempre facile. In memoria.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *