alpadesa
  
Flash news:   “Avellino oltre lo sport”, anche quest’anno i disabili irpini fanno sentire la loro voce Un video per riflettere: “Sia sempre 3 dicembre” Coronavirus, mai tanti morti in un solo giorno in Italia: 993 e 23.225 positivi. In Campania 2.295 nuovi contagiati Coronavirus, su 141 nuovi positivi in Irpinia 4 contagi si registrano ad Atripalda Nuova ondata di furti nelle case: cresce la paura tra Atripalda, Cesinali e Aiello del Sabato Coronavirus, l’appello di una mamma al sindaco di Atripalda: «Non riapra le scuole!» “AvelliNoSmog, Centraline contro l’aria inquinata. Subito!”, al via la petizione lanciata da venti associazioni Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio Auguri di buon compleanno all’imprenditore Vincenzo Iervolino Consiglio comunale saltato, il gruppo d’opposizione “Noi Atripalda” attacca: «Amministrazione negligente, superficiale e incapace» Viola l’ordinanza di affidamento condiviso delle figlie minori: assolta madre atripaldese

I commercianti accelerano per la nascita dell’associazione di categoria che tuteli gli esercenti della città del Sabato: già 50 adesioni sottoscritte

Pubblicato in data: 9/3/2018 alle ore:08:30 • Categoria: Attualità

I commercianti accelerano per la nascita dell’associazione di categoria che tuteli gli esercenti della città del Sabato. Dopo il successo dei primi incontri che hanno visto la partecipazione di tanti operatori cittadini, è fissata per inizio della settimana prossima la riunione per dar vita alla costituenda “Associazione Commercianti via Roma – Atripalda”.
Un appuntamento che servirà a fissare le norme che regoleranno la vita del nuovo soggetto e procedere all’elezione degli organi direttivi. Finora già raccolte più di 50 adesioni. Ad annunciarlo è una nota stampa nella quale i promotori comunicano che nell’ultima riunione: «per quanto attiene alla costituzione dell’Associazione Commercianti via Roma-Atripalda è stato fatto un punto della situazione che vede, al momento, poco più di 50 adesioni. È stato brevemente illustrato l’atto costitutivo, lo statuto e il regolamento rimandando alla prossima riunione, che si terrà entro la prima metà di marzo, la nomina degli organi direttivi propedeutica alla registrazione dell’Associazione presso gli organi competenti». Nell’occasione è stato tracciato  anche un bilancio degli eventi organizzati lo scorso Natale:«Per quanto riguarda il bilancio del Natale 2017, sono state illustrate ai presenti sia le spese sostenute per la predisposizione delle luminarie e la organizzazione degli eventi sia le entrate provenienti principalmente dalle quote versate dai commercianti e da un contributo dell’amministrazione comunale. Il bilancio fra entrate e spese ha registrato un saldo leggermente negativo dovuto essenzialmente agli oneri connessi al piano di sicurezza per gli eventi non preventivato e alla mancanza di qualche quota dei commercianti della strada nonché ad una minor contributo, rispetto a quanto preventivato sulla scorta del contributo degli anni precedenti, da parte dell’amministrazione comunale».
Ora nella prossima settimana la nomina degli organi direttivi. Una scelta dettata dall’entusiasmo e dall’incoraggiamento che sta registrando l’iniziativa in città dopo la fine dell’esperienza del Consorzio “Centro Commerciale Naturale di Atripalda” dopo tre anni di attività e la conclusione dell’esperienza anche di “AssoCia” che tanto si è prodigata in passato per organizzare iniziative e manifestazioni per il rilancio del commercio e della città di Atripalda.
Tra i punti all’ordine del giorno su cui si confronteranno gli esercenti: Atto costitutivo, Statuto e nomina organi direttivi per un’associazione che si prefigge di dare una nuova vitalità al commercio cittadino per affrontare le problematiche che affliggono la categoria.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *