alpadesa
  
Flash news:   “Avellino oltre lo sport”, anche quest’anno i disabili irpini fanno sentire la loro voce Un video per riflettere: “Sia sempre 3 dicembre” Coronavirus, mai tanti morti in un solo giorno in Italia: 993 e 23.225 positivi. In Campania 2.295 nuovi contagiati Coronavirus, su 141 nuovi positivi in Irpinia 4 contagi si registrano ad Atripalda Nuova ondata di furti nelle case: cresce la paura tra Atripalda, Cesinali e Aiello del Sabato Coronavirus, l’appello di una mamma al sindaco di Atripalda: «Non riapra le scuole!» “AvelliNoSmog, Centraline contro l’aria inquinata. Subito!”, al via la petizione lanciata da venti associazioni Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio Auguri di buon compleanno all’imprenditore Vincenzo Iervolino Consiglio comunale saltato, il gruppo d’opposizione “Noi Atripalda” attacca: «Amministrazione negligente, superficiale e incapace» Viola l’ordinanza di affidamento condiviso delle figlie minori: assolta madre atripaldese

Derby amaro contro la Salernitana: finisce 2-0 all’Arechi

Pubblicato in data: 13/3/2018 alle ore:19:16 • Categoria: Avellino Calcio

Derby da dimenticare per i lupi, così come quello di andata. I lupi di mister Novellino dopo appena centottanta secondi di gioco vanno in svantaggio. Bocalon crea la prima  occasione per la Salernitana con un potente destro dai venti metri, Lezzerini si distende e riesce a deviare in angolo. Dopo altri sei giri lancette, invece, non può nulla sulla conclusione di Kiyine (da ancora più lontano) deviata però in modo decisivo dall’ex Laverone. È il gol del vantaggio per i granata. Al 18′ arriva il gol del raddoppio. Bocalon ruba palla a Morero poco fuori dall’area di rigore e serve Minala che a sua volta scarica esternamente per il liberissimo Sprocati che con un perfetto rasoterra a giro colpisce nuovamente l’Avellino. Novellino sembra non crederci e poco dopo, per provare a dare uno scossone al derby, butta nella mischia Asencio al posto di Bidaoui. Lo spagnolo al 39′, su un contropiede nato da un’azione offensiva dei granata sprecata troppo facilmente, ha tra i piedi la prima palla gol dei biancoverdi, il suo destro però finisce al lato. Al 44′, invece, Radunovic senza troppi problemi respinge il colpo di testa di Ardemagni (azione da angolo).

Epilgolo simile anche al 57′ sul tiro centrale di Gavazzi, ma questa volta il numero uno granata blocca in due tempi.
Nelle ultime due azioni offensive Asencio, prima di farsi espellere per un applauso ironico rivolto al direttore di gara, calcia nuovamente al lato.
Dopo il triplice fischio finale un piccolo parapiglia prima dell’ingresso nel tunnel con Biancolino protagonista.
Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *