alpadesa
  
sabato 28 novembre 2020
Flash news:   Piantumato l’albero donato al Comune dai giovani di “Idea Atripalda” Il Consorzio A5 a confronto su Donne e Opportunità Coronavirus, i numeri di oggi del contagio in Irpinia: 160 i positivi, 3 ad Atripalda Installazione colonnine per la ricarica auto elettriche ad Atripalda, nominata la commissione giudicatrice per l’apertura delle offerte Coronavirus, risale il contagio: 194 i positivi in Irpinia, 1 ad Atripalda. Ecco il bollettino dell’Asl Vallone Testa e Fosso Orto di Preti, sopralluogo e richieste di autorizzazione per i due progetti di riqualificazione e di risanamento idrogeologico ad Atripalda. Foto Addio a Diego Armando Maradona, il mondo piange l’ex Pibe de Oro Coronavirus, altri 3 contagiati ad Atripalda e 61 nuovi positivi in Irpinia Francesca Aquino in una lettera racconta le difficoltà per la pandemia dopo l’apertura di un negozio ad Atripalda: «non rinuncio al sogno di fare l’imprenditrice» Spaccia di droga: 40enne di Atripalda dai domiciliari al carcere

Bilancio di Previsione 2018, il Prefetto diffida il Comune e l’opposizione di “Noi Atripalda” attacca l’Amministrazione sull’aumento della Tari con un manifesto

Pubblicato in data: 24/4/2018 alle ore:08:00 • Categoria: Politica

Il Prefetto di Avellino diffida il Comune del Sabato per la mancata convocazione del Consiglio comunale per l’approvazione del Bilancio Previsionale per l’anno 2018 e l’opposizione attacca l’amministrazione con un secondo manifesto.
L’Ufficio Territoriale del Governo, ha inviato al sindaco Giuseppe Spagnuolo e al segretario Iorio, un decreto, a firma a del Prefetto Tirone, con il quale si diffida il Consiglio Comunale ad approvare entro il termine di 20 giorni, Previsionale 2018/2020. Decorso tale termine si procederà alla nomina di un apposito commissario che sostituirà l’organo inadempiente e sarà avviata la procedura per lo scioglimento del Civico consesso. Una diffida che non preoccupa il sindaco Geppino Spagnuolo: «rispetteremo i termini che il prefetto ci ha assegnato – commenta il primo cittadino -. Convocherò il consiglio comunale nei termini previsti. Già abbiamo svolto tutte le attività propedeutiche».
Ma l’opposizione di “Noi Atripalda” grida al “Grande Bluff!!!” con un secondo manifesto affisso sui muri della città, dopo quello sull’autovelox, attaccando l’Amministrazione per l’aumento della Tari del 2% previsto nel Previsionale: «La raccolta dell’umido due volte a settimana – scrive l’ex sindaco Paolo Spagnuolo – in luogo di tre e la tassa dei rifiuti, invece di diminuire, aumenta!». Secondo la minoranza l’attuale Amministrazione avrebbe disatteso ad uno dei punti del proprio programma elettorale «il servizio di raccolta dei rifiuti sarò migliorato con conseguente riduzione dei costi».
Per “Noi Atripalda” quindi l?Amministrazione non avrebbe avuto un comportamento coerente: «Invece di annunciare un risparmio che per i cittadini,a conti fatti, doveva essere del 20%, dichiarano l’aumento del 2%. Ma se aggiungiamo all’aumento del 2% il mancato risparmio del 20% non è che gli atripaldesi hanno subito un aumento del 22%?».
A Pasqua l’altro manifesto “Viva la coerenza” in cui la minoranza di aver prima annunciato la propria contrarietà all’adozione dell’autovelox per poi cambiare idea.
Ma su quest’ultime accuse il sindaco replica così: «è un attacco strumentale di cui abbiamo dato già ampia spiegazione in consiglio comunale ma evidentemente solo chi non vuole capire fa finta di non capire. Il dato certo è che dobbiamo recuperare intorno ai centomila euro rispetto ai ruoli messi per spese sostenute nel 2016 e 2017 da Irpiniambiente perché l’amministrazione precedente non ha voluto riapprovare il piano economico finanziario sui costi del servizio come doverosamente doveva essere fatto già negli anni scorsi e quindi si è accumulata una differenza che necessariamente deve essere in qualche modo recuperata. Ma abbiamo previsto di farlo sostanzialmente con il recupero di spese che dovremo rimodulare nel corso di quest’anno sui costi del servizio. Quindi sono somme che non abbiamo fatto neanche gravare sui cittadini. Un disavanzo, che come in molti settori, abbiamo ritrovato pendente rispetto alla situazione economica del comune».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Bilancio di Previsione 2018, il Prefetto diffida il Comune e l’opposizione di “Noi Atripalda” attacca l’Amministrazione sull’aumento della Tari con un manifesto”

  1. mimmo ha detto:

    iativenne a casa …prendete in giro i cittadini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *