alpadesa
  
domenica 31 maggio 2020
Flash news:   Polemiche movida avellinese, don Fabio si rivolge agli assenti: “grazie per essere giovani di senso” Coronavirus, contagi sotto quota 400 e le vittime scendono a 75 in 24 ore Movida ad Avellino, “IDEA Atripalda“ contro il sindaco Gianluca Festa: “chieda scusa e si dimetta” «Atripalda la città dei Mercanti», presentato ieri in Comune il video pormozionale. Il sindaco: “ripartiamo uniti accogliendo le persone che vengono da fuori in tutta sicurezza”. FOTO “Oggi è il tuo nome, auguri Antonello” dallo zio Gabriele De Masi Coronavirus, su 190 tamponi effettuati in Irpinia un solo caso positivo: è di Prata P.U. Coronavirus, calano i contagi (+416) ma i morti salgono a 111 «Atripalda riparte, riparti da Atripalda»: questa mattina al Comune conferenza stampa per rilanciare il Commercio in città. VIDEO Coronavirus, due i positivi di oggi in Irpinia: Avellino e Gesualdo Coronavirus, in Campania niente alcolici da asporto dopo le 22: bar chiusi all’una

Cavaccini in nazionale, i complimenti dell’Atripalda Volleyball

Pubblicato in data: 28/4/2018 alle ore:18:25 • Categoria: Pallavolo, Sport

Molti la sognano da bambini, quando intraprendono questo sport ed è proprio quando quel sogno diventa reale che non ti sembra vero. Ma è proprio così Domenico “Mimmo” Cavaccini è stato convocato dalla nazionale italiana di pallavolo, da mister Chico Blengini, per le gare della Natioal League (ex World League), dei Giochi del Mediterraneo e nel Mondiale italiano. Il nome di mimmo figura nella lista dei sei liberi migliori d’Italia. Un soddisfazione che ripaga il duro lavoro svolto dal libero, ora tra le fila della BCC Castellana Grotta, fatto di sacrifici e di sudore in palestra senza mollare mai.

E proprio Cavaccini fu uno degli artefici della conquista della storica Coppa Italia di serie A2 al forum d’Assago quel 30 dicembre 2012. E fu proprio lui ad essere decisivo con quel salvataggio miracoloso nell’ultimo punto che portò lo storico trofeo per la prima volta in campania, rriscrivendo la storia. Fu il diesse dell’epoca e attuale Clemente Pesa a portarlo ad Atripalda con la collaborazione del mister Michele Totire. Da allora Mimmo ne ha compiuta di strada ottenendo la promozione di serie A2 e disputando il massimo campionato. Ora a distanza di anni Mimmo riscrive un’altra favola, una bella pagina di storia personale tutta meritata. A lui vanno in primis i complimenti e poi un forte in bocca al lupo dall’Atripalda Volleyball per questa nuova avventura che sarà di sicuro il trampollino di una storia che deve ancora vivere le sue pagine più belle. Vai Mimmo!!!

Comunicato stampa

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Coronavirus, saltano il Memorial “Rita Mazza” e il “Torneo Calcistico Stracittadino”

“Quest’anno è la seconda manifestazione che sono costretto a non poter far disputare – così esordisce il deux-machina Generoso Tirone, Read more

Ciclismo, Antonino Siconolfi atripaldese doc dell’A.S. “Civitas-ProfumeriaLucia”  

L’A.S.Civitas-Profumeria Lucia presenta Antonino Siconolfi, atripaldese doc, classe ‘87 per 176 cm di altezza e  86 chilogrammi, passista. Ha iniziato Read more

Ciclismo, la determinazione di Bruno Riccio dell’A.S. “Civitas-Profumeria Lucia“

Per diventare un ciclista bisogna avere passione, tenacia, una grande forza di volontàe e soprattutto avere le giuste motivazioni. La Read more

Ciclismo, l’A.S.“Civitas-Profumeria Lucia” presenta Antonio Verrilli

Continua il “viaggio” virtuale per conoscere più da vicino il profilo tecnico degli atleti della compagine atripaldese “A.S.Civitas-Profumeria Lucia”. E’ Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *