alpadesa
  
Flash news:   Verifica e salvaguardia degli Equilibri di bilancio 2020.2022, si torna in Consiglio ad Atripalda lunedì 7 dicembre Coronavirus, sono 109 le persone positive in Irpinia oggi: 2 ad Atripalda L’opposizione solleva una pregiudiziale sui ritardi nella messa a disposizione degli atti consiliari e salta l’assise comunale ad Atripalda. Foto Coronavirus, il bollettino di oggi: 91 i positivi in Irpinia, 4 ad Atripalda. 1102 i tamponi effettuati Coronavirus, 218 contagi totali e 155 attualmente positivi ad Atripalda: le raccomandazioni del sindaco Spagnuolo Coronavirus, il bollettino di oggi dell’Asl: 89 i positivi, 4 ad Atripalda L’ex sindaco Andrea De Vinco propone la cittadinanza onoraria per l’immunologo americano Anthony Fauci di origini atripaldesi Coronavirus, il cordoglio del sindaco di Atripalda Spagnuolo per il secondo decesso Coronavirus, secondo decesso ad Atripalda: morto un 64enne ricoverato al Moscati Coronavirus, 5 nuovi positivi ad Atripalda e 126 contagiati in Irpinia

“Ladro di bici”, assolto dal Tribunale per non aver commesso il fatto

Pubblicato in data: 5/5/2018 alle ore:16:04 • Categoria: Cronaca

Assolto per non aver commesso il fatto. Il Tribunale di Avellino ha emesso tale verdetto nei confronti di un 23enne di Atripalda, V.G, accusato di ricettazione.
I fatti risalgono all’agosto del 2013 quando un 42enne di Atripalda denunciò ai Carabineri il furto della sua bicicletta avvenuto nella notte ad opera di ignoti. Nel pomeriggio la stessa persona telefonò ai militari per dire di aver visto la sua bicicletta in piazza Umberto I condotta da un giovane.
Il difensore di quest’ultimo, avvocato Rolando Iorio, ha dimostrato che l’assistito non è stato mai intercettato dai militari in sella alla bicicletta rubata.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *