alpadesa
  
Flash news:   “Rossi-Doria, il riformatore che amava l’Irpinia”, il ricordo di Luigi Caputo del grande meridionalista Ciclismo, l’A.S.Civitas presenta il veterano Michele Venezia Lavori alla Biblioteca comunale e contrada Fellitto, si ampliano i cantieri ad Atripalda. Foto Coronavirus, nessun caso in Irpinia su 299 tamponi effettuati Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78 Così non va – una fioriera cementata e vuota al posto di un paletto dissuasore in via Appia. Foto Istituto Comprensivo di Atripalda di nuovo nella bufera, la componente genitori scrive al Ds per criticare la Dad e all’Amministrazione: «Chiediamo di assumere le posizioni dovute al ripristino degli equilibri» Coronavirus, un caso a San Potito: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536 Coronavirus, la Regione rinnova l’invito: “No assembramenti, il virus è ancora presente” Coronavirus, 92 le vittime registrate in un giorno e solo 300 nuovi positivi

Guardie ambientali volontarie contro gli sveramenti abusivi e illeciti. Potranno elevare multe. Parla la delegata Giuliana De Vinco

Pubblicato in data: 11/5/2018 alle ore:08:30 • Categoria: Attualità

Guardie ambientali volontarie a difesa del territorio comunale contro gli sversamenti illeciti e abusivi e per prevenire atti vandalici. L’amministrazione di Geppino Spagnuolo ha deciso di impiegare personale volontario nel controllo e nel rispetto di ordinanze e regolamenti comunali quali la raccolta differenziata, il deposito e l’abbandono dei rifiuti, gli scarichi delle acque reflue, l’anagrafe e deiezioni canine. Quattro componenti della Protezione civile sorveglieranno così il territorio per combattere sia il fenomeno delle deiezioni canine che quello del conferimento abusivo dei rifiuti.
Ad illustrare il progetto, che approda domani  in Consiglio comunale, la delegata al Contenzioso, Protezione civile e pari opportunità l’avvocato Giuliana De Vinco: «Ad Atripalda tale servizio sarà svolto ad opera del nostro laborioso gruppo comunale di protezione civile, che in questi mesi, anche grazie al lavoro di tutti i membri e del nuovo coordinatore sta vivendo una vera rinascita. Difatti il rinsaldato gruppo ha effettuato le visite mediche e programmato una serie di corsi di formazione, alcuni a livello regionale, riportando così non solo in auge il nostro gruppo ma anche il nome di Atripalda a livello regionale. Tra i vari servizi offerti in programma c’e’ per l’appunto questo proposto dal regolamento che attuerà un vero e proprio monitoraggio della nostra comunità». Si procederà con un presidio e controllo dello stato di igiene ambientale per quanto concerne i rifiuti a livello territoriale; controllo dei “rilasci” di rifiuti nei punti e nei contenitori dedicati alle varie articolazioni di raccolta e al di fuori degli stessi, intervenendo nei confronti dei soggetti che non rispettano le prescrizioni regolamentari; controllo delle modalità di svolgimento dei servizi in generale, segnalando ai settori operativi situazioni di degrado e pericolo, nonché particolari concentrazioni di rifiuti che richiedano tempestivi interventi supplementari; presidio informativo e prevenzione agli utenti civili, industriali, artigianali e commerciali; -controllo dell’anagrafe, delle deiezioni canine e la tutela degli animali da affezione; -prevenzione, informazione e controllo in tema di raccolta differenziata dei rifiuti.
«I volontari inoltre potranno elevare sanzioni pecuniarie amministrative in violazione dei Regolamenti e ordinanze comunali relative alla difesa dell’ambiente – prosegue la De Vinco -. Appare evidente che lo scopo  del Servizio è la salvaguardia dell’ambiente e della salute dei cittadini tramite un’azione di vigilanza tesa a valorizzare e difendere l’ambiente in generale e le relative matrici, anche attraverso interventi di protezione civile e sviluppo dell’educazione ambientale. Si auspica difatti che tale monitoraggio possa smuovere le coscienze alla civiltà e riavere così una cittadina più pulita ed ordinata in uno spirito di collaborazione costante tra l’amministrazione e la cittadinanza costante».
Un deterrente che si è reso necessario dopo gli sversamenti continui sulle piazzole di sosta della Variante e nelle strade periferiche, dove vengono abbandonati rifiuti di ogni tipo. Ma non sono poche le lamentele dei cittadini per lo stato in cui versano i marciapiedi diventati impraticabili per le deiezioni canine.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Coronavirus, nessun caso in Irpinia su 299 tamponi effettuati

L’ASL di Avellino comunica che, su 299 tamponi analizzati dall’AORN “Moscati” di Avellino, dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, dall’Istituto di Read more

Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78

Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78. È questo il dato più importante Read more

Istituto Comprensivo di Atripalda di nuovo nella bufera, la componente genitori scrive al Ds per criticare la Dad e all’Amministrazione: «Chiediamo di assumere le posizioni dovute al ripristino degli equilibri»

Nuove polemiche si addensano sull’Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda. Una doppia missiva, dai toni forti e critici, sottoscritta da Read more

Coronavirus, un caso a San Potito: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536

L’ASL di Avellino comunica che, su 604 tamponi analizzati dall’AORN “Moscati” di Avellino, dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, dall’Istituto di Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *