alpadesa
  
Flash news:   Il Ventuno marzo nei versi di Gabriele De Masi L’ex sede Asl di via Tiratore nel mirino dei vandali: tiro al bersaglio contro le finestre del piano terra. FOTO Giovedì ad Avellino la marcia di Libera contro le mafie Lotta alla povertà: cosa cambia. Il Consorzio A5 ne discute con l’Alleanza contro la povertà Lacrime, striscione e applausi per Vittorio Salvati. FOTO Vucinic: “ci attende un calendario fitto di impegni” Il presidente Biancardi ad Atripalda:«Sanità lontana dalla gente. C’è bisogno di confronto e dialogo con tutte le parti sul territorio». FOTO Serie B, non basta il cuore all’Atripalda Volleyball: Ottaviano passa 3 a 1 Seconda vittoria consecutiva per la Sidigas: battuta Reggio Emilia. Foto Oggi il giorno del dolore e dell’addio a Vittorio Salvati

Giro d’Italia 2018, a Montevergine vince l’ecuadoriano Carapaz

Pubblicato in data: 12/5/2018 alle ore:20:26 • Categoria: Sport, CiclismoStampa Articolo

L’ecuadoriano Richard Carapaz vince l’ottava tappa del Giro d’Italia 2018 con arrivo a Montevergine. Il 24enne in forza alla Movistar è scattato a un chilometro e mezzo dal traguardo, sotto la pioggia battente, ha recuperato Bouwman e ha tagliato per primo il traguardo. Carapaz è il primo ecuadoriano a vincere una tappa del Giro d’Italia.

La tappa Praia a Mare-Montevergine di Mercogliano (209.0 km) è stata il secondo arrivo in salita di questo 101° Giro d’Italia.
L’arrivo posto a 1.260 d’altezza ed è valso come Gran premio della montagna di 2^ Categoria.

I corridori sono partiti stamane da Praia a Mare, in una tappa che ha interessato tre regioni (Calabria, Basilicata, Campania) e ha toccato le province di Cosenza, Potenza, Salerno e Avellino.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *