alpadesa
  
domenica 29 novembre 2020
Flash news:   Coronavirus, il cordoglio del sindaco di Atripalda Spagnuolo per il secondo decesso Coronavirus, secondo decesso ad Atripalda: morto un 64enne ricoverato al Moscati Coronavirus, 5 nuovi positivi ad Atripalda e 126 contagiati in Irpinia Coronavirus, scuole chiuse ad Atripalda fino al 7 dicembre Coronavirus, fino al 7 dicembre confermata la didattica a distanza dalla seconda classe della scuola primaria. A breve l’ordinanza della regione “ABC Atripalda Bene Comune” festeggia un anno di attività. Roberto Renzulli: “città nel degrado, l’Amministrazione non ci ascolta” Piantumato l’albero donato al Comune dai giovani di “Idea Atripalda” Il Consorzio A5 a confronto su Donne e Opportunità Coronavirus, i numeri di oggi del contagio in Irpinia: 160 i positivi, 3 ad Atripalda Installazione colonnine per la ricarica auto elettriche ad Atripalda, nominata la commissione giudicatrice per l’apertura delle offerte

Festeggiamenti Sant’Antonio, alzata del Pannetto in piazza Umberto

Pubblicato in data: 16/5/2018 alle ore:14:45 • Categoria: Cultura

Si è svolta, come ogni anno, domenica sera la tradizionale cerimonia dell’Alzata del Pannetto, l’antico rito che, di fatto, avvia i festeggiamenti, a distanza di un mese, per la festa in onore di Sant’Antonio di Padova.
L’appuntamento con la festa è, come sempre, il 13 giugno, giorno in cui si celebra il Santo.
Domenica scorsa in piazza Umberto I, alla presenza del parroco della chiesa madre Don Fabio, delle autorità, del comitato festa si è proceduti all’Alzata del Pannetto, che resterà esposto all’ingresso di piazza Umberto fino al termine della programmazione degli eventi religiosi e civili.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *