alpadesa
  
domenica 08 dicembre 2019
Flash news:   Danneggia il sensore dell’impianto di allarme di un negozio di elettronica, denunciato dai Carabinieri di Atripalda “Regalo un sorriso ad un bambino” per donare nuovi giocattoli ai più piccini di Atripalda meno fortunati La danza sabato e domenica nella Dogana dei Grani di Atripalda Maurizio Terrazzi è il nuovo questore di Avellino Approvato il Piano di Gestione Forestale per valorizzare il Parco San Gregorio di Atripalda La Confcommercio premia il fiorista atripaldese Raffaele Di Gisi Sidigas, ritirata l’istanza di fallimento Ex convento di Santa Maria della Purità ad Atripalda, Protocollo d’intesa per ospitare famiglie e persone indigenti Giuseppe Petrucciani premiato come socio storico dell’Ucsi Dipendente “infedele” ruba nel supermercato in cui lavora, denunciato dai Carabinieri di Atripalda

Lotta all’evasione tributaria, il Comune avvia un censimento sulle utenze non domestiche per la Tari

Pubblicato in data: 22/5/2018 alle ore:08:30 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

Lotta all’evasione tributaria, parte il Censimento delle utenze non domestiche per la riscossione della Tari. Il Comune del Sabato apre la caccia ai morosi totali e parziali dell’imposta sulla raccolta dei rifiuti avviando un censimento delle utenze non domestiche.
Vita dura quindi per gli evasori ad Atripalda. L’Ufficio Tributi, con il responsabile dottor Reppucci, unitamente all’Assessorato guidato da Massimiliano Del Mauro hanno messo in campo una task-force che effettuerà dei controlli a tappeto per tutte le attività. L’obiettivo è quello di accertare e regolarizzare le posizioni tributarie dei contribuenti. «L’Ufficio Tributi – recita l’avviso pubblico con il quale l’Amministrazione chiede la collaborazione dei contribuenti – informa che è in corso la raccolta dati sul territorio del Comune di Atripalda ai fini della verifica e regolarizzazione delle posizioni tributarie relative alla Tassa Rifiuti. Tali operazioni potranno consistere in: 1) semplice sopralluogo per il controllo dei dati già in nostro possesso 2) misurazione dei locali. Tale opera è indispensabile ai fini della verifica del corretto assolvimento degli obblighi tributari di tutti i contribuenti. Per ottenere tali risultati si è reso necessario programmare la rilevazione con un tecnico abilitato riconoscibile da apposito tesserino firmato dal Responsabile del Settore Entrate. Per consentire che lo svolgimento dei lavori proceda con regolarità e completezza nell’interesse dell’intera collettività, invitiamo tutti i cittadini alla piena collaborazione, consentendo, quando richiesto, l’accesso ai locali occupati al personale incaricato».
Una complessa ed enorme attività voluta dall’Amministrazione con l’obiettivo di evitare che vi siano contribuenti atripaldesi che sfuggano in parte o totalmente all’imposizione fiscale.  «Sarà una verifica sistematica delle posizioni tributarie relative alla Tassa Rifiuti, con riferimento alle utenze non domestiche – illustra il sindaco Geppino Spagnuolo -. L’attività si concretizzerà con riscontri nelle utenze non domestiche per il controllo dei dati e ove necessario con misurazioni dei locali, per verificare la piena corrispondenza delle dichiarazioni presentate dagli utenti rispetto alle attività svolte. Tale attività sarà eseguita da personale dell’Ufficio tributi con l’ausilio della società esterna, incaricata dell’attività di supporto generale. L’ultima verifica di questo tipo fu svolta nel 2011. Con tale attività puntiamo al contrasto dell’evasione tributaria per assicurare e garantire una maggiore equità».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *