alpadesa
  
Flash news:   “No alla Fonderia a Pianodardine”, domani mobilitazione ad Avellino Guardia di Finanza, concorso per 66 allievi ufficiali Il Consorzio dei Servizi Sociali A5 apripista in Campania per la misura Itia, l’assessore regionale Lucia Fortini: “stanziati complessivamente 60 milioni di euro”. FOTO “Uno stadio in Rosa” per la gara dei lupi con il Monterosi Blitz di Alto Calore e Carabinieri a contrada Alvanite: scoperti 8 casi di furti d’acqua Sosta a pagamento, la selezione per i quattro ausiliari al traffico accende lo scontro politico È la notte della Super Luna Piena “La crisi del Pd e del Centrosinistra”, dibattito pubblico nella chiesa di San Nicola sabato pomeriggio Lo Stadio Partenio-Lombardi si rifà il look in vista delle Universiadi Progetto “#inacinque”, giovedì al Comune l’assessore regionale alle Politiche sociali Lucia Fortini

“Rifioriamo- I° giornata di Ecologia Sociale” sabato e domenica in città. Foto

Pubblicato in data: 8/6/2018 alle ore:18:58 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

Rifioriamo- I° giornata di Ecologia Sociale”,  iniziativa nata  dalla sinergia fra i settori delle politiche sociali e dell’integrazione e del verde pubblico e che rientra nel programma “Atripalda solidale”, si terrà nelle mattine del 9 e 10 giugno prossimo. E’ un “esperimento” che si prefigge un duplice scopo: far rifiorire alcune zone della città e creare un  momento di integrazione, che si spera possa essere solo l’inizio, tra i giovani della nostra cittadina e i giovani immigrati ospiti dei nostri Centri di Accoglienza.

Il progetto, che ha visto la piena ed entusiasta adesione del Forum dei Giovani, è un progetto di “giardinaggio” : una giornata ecologica che impegnerà i ragazzi in un lavoro di rinvaso e cura delle piante e del verde , ed offrirà qualche ora di spensieratezza a chiunque voglia parteciparvi.

Oltre a rendere più belle e colorate le nostre strade sarà dunque un momento di educazione e sensibilizzazione dei cittadini non solo verso la cura del verde e della natura ma anche verso la  contaminazione con culture diverse dalla nostra.

I giovani migranti “lavoreranno” fianco a fianco con i nostri giovani del Forum comunale e con chiunque voglia partecipare alla iniziativa, sia nelle due giornate che  nel futuro, rispetto alla cura di quello che è stato piantato.

L’iniziativa si svolgerà a partire dalle ore nove  e i luoghi interessati alla fioritura saranno piazza Umberto I, i due principali ponti sul fiume Sabato, l’ area adiacente agli scavi archeologici nei pressi di piazza Garibaldi e Via Gramsci.

In piazza Umberto inoltre, ci sarà un gazebo che accoglierà chiunque abbia interesse ad avere informazioni sulla situazione attuale riguardante l’immigrazione nella nostra città, la situazione dei CAS (centri di accoglienza) e l’illustrazione del redigendo progetto dello SPRAR.

Per ringraziare ognuno della simpatia e sensibilità dimostrata i ragazzi doneranno a chi s’interesserà un seme da piantare in ricordo della giornata e come simbolo di questa fioritura non solo materiale ma anche culturale.

L’Assessore alle politiche sociali

Nancy Palladino

La Consigliera delegata al verde pubblici                                                   
Anna De Venezia

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a ““Rifioriamo- I° giornata di Ecologia Sociale” sabato e domenica in città. Foto”

  1. Alfredo stanglio ha detto:

    L’assessore Palladino è decisa sull’apertura di un Sprar ad Atripalda il che significa immigrati in più.
    La gente deve sapere che i Sprar non fanno il bene del paese ma soltanto altro business sulla pelle di nuovi migranti il tutto danneggiando la nostra citta’.
    L’assessore dica chiaramente alla gente il motivo per il quale preme su questo progetto.
    Sembra che per creare posti di lavoro non è la soluzione più idonea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *