alpadesa
  
domenica 19 gennaio 2020
Flash news:   I residenti di Alvanite si incontrano per discutere sullo stato di fatto delle abitazioni e sul degrado della contrada di Atripalda Non si potrà più sostare di giorno e di notte in piazza Tempio Maggiore  ad Atripalda: firmata l’ordinanza del Comando di Polizia municipale Bertolo è un nuovo giocatore dell’Us Avellino “Guardando dentro e fuori di noi” il calendario testamento di Peppino Pennella La Co.Vi.So.C. sblocca il mercato dell’Avellino Calcio Truffa all’Inps, false assunzioni ed evasione: cinque arresti a Benevento. Indagati anche ad Atripalda Omicidio De Cristoforo, Luigi Viesto condannato a dieci anni di reclusione Inquinamento ad Atripalda, l’attivista del M5s Federico Giliberti chiede centraline fisse per monitorare la qualità dell’aria Dolore e lacrime nel giorno dell’addio al docente, scrittore e poeta Goffredo Napoletano Da domani attivi tre nuovi autovelox sul raccordo Avellino-Salerno: uno in territorio Atripalda

Ciclismo, il Circolo tra fede ed agonismo

Pubblicato in data: 12/6/2018 alle ore:14:52 • Categoria: Sport, CiclismoStampa Articolo

Il fine settimana appena conclusosi è stato per il Circolo Amatori della Bici di Atripalda denso di significato, oltre la nota puramente sportiva.

Domenica, un foltissimo plotone di ciclisti giallo fluo, con a capo il segretario De Cicco, ha percorso l’oramai tappa fissa del calendario estivo, Atripalda-San Giovanni Rotondo. I circa 180 km che dividono la cittadina del Sabato dal colle garganico sono stati coperti con il solito spirito di allegria condito dalla giusta dose di sacrificio e fatica, senza i quali non si va da nessuna parte. Da segnalare la maiuscola prestazione di Biagio Terrazzano, maestro di spinning, che si è caricato sulle spalle gran parte del lavoro, sfoggiando invidiabili doti di fondo tipiche dei più esperti granfondisti. Da sottolineare poi un episodio che, da solo, ripaga della fatica fatta: all’arrivo nella cittadina di San Pio la squadra atripaldese è stata applaudita dai numerosi turisti e commercianti presenti.

Nelle stesse ore, qualche centinaio di chilometri più a sud, si svolgeva la Granfondo Città di Andria a cui il Circolo non ha fatto mancare il suo apporto con la partecipazione di Antonio De Pascale.

Facendo un passo indietro, sabato scorso, con partenza in Viale S. Modestino a Mercogliano ed arrivo a Montevergine, al cospetto del Santuario Mariano si è svolta la Cronoscalata al Santuario in memoria di Michele Porraro. Lo sfortunato Michele, di origini atripaldesi, nonché socio del sodalizio caro al decano Sigismondo Alvino, fu ideatore e promotore delle prime edizioni della Cronoscalata oggi diventata tappa immancabile di tutto il ciclismo campano e non solo. Un grosso plauso alla proloco mercoglianese e a tutti gli impeccabili organizzatori della manifestazione. In particolare il Circolo sente forte il dovere di ringraziare Fiorentino Saveriano e Stefania Porraro che fanno di tutto per far sentire ancora in mezzo a noi la stella di Michele.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *