alpadesa
  
Flash news:   È la notte della Super Luna Piena “La crisi del Pd e del Centrosinistra”, dibattito pubblico nella chiesa di San Nicola sabato pomeriggio Lo Stadio Partenio-Lombardi si rifà il look in vista delle Universiadi Progetto “#inacinque”, giovedì al Comune l’assessore regionale alle Politiche sociali Lucia Fortini Raccolta differenziata, Primavera Irpinia incalza: «un opuscolo non basta: troppi cinque carrellati consegnati ad ogni condominio. Per questo siamo scesi al 61,14%» Premio San Valentino 2019, conclusioni e ringraziamenti Bucaro: “non meritavamo la sconfitta” Serie B, l’Atripalda Volleyball cade in casa contro Taranto Calcio, sonora sconfitta per l’Abellinum Nuova centralina dell’Arpac per il rilevamento delle polveri sottili in via Pianodardine sul tetto della “Masi”, il sindaco: “richiesta al tavolo in Prefettura, no alla fonderia”

Mercato del giovedì verso l’accorpamento nel parco delle Acacie e riapertura al traffico di via San Lorenzo

Pubblicato in data: 31/7/2018 alle ore:10:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Mercato del giovedì verso l’accorpamento nel parco delle Acacie e riapertura al traffico di via San Lorenzo. L’assessorato al Commercio, guidato dal delegato Mirko Musto, il III settore con il comandante dei vigili Domenico Giannetta e l’Utc con i geometri Alfredo Berardino e Felice De Cicco, stanno lavorando all’accorpamento della fiera settimanale all’interno e all’esterno di parco della Acacie, così da liberare dalle bancarelle dei commercianti non a sposto fisso via San Lorenzo, riaprendola al traffico veicolare.
«La volontà politica è riportare il mercato in piazza dopo la conclusione dei lavori che stanno interessando il fiume. In attesa stiamo considerando una migliore organizzazione della fiera. Gli uffici stanno lavorando per liberare via San Lorenzo e per tenere il mercato più concentrato – spiega l’assessore Musto -. Da quando ci siamo insediati abbiamo fatto un lavoro enorme sugli esercenti che non pagavano da anni il suolo pubblico. E l’accorpamento arriva grazia alla revoca di circa una quarantina di licenze».
Circa una quarantina le licenze revocate a coloro che non pagavano la Tosap da anni: «Questi controlli sono doverosi perché è ora di fare rispettare le regole . Investiremo gli incassi provenienti dalla Tosap per effettuare interventi di manutenzione alle parti danneggiate del parco. Così quando il mercato traslocherà in piazza, ai cittadini restituiremo uno spazio verde finalmente dignitoso».
L’accorpamento del mercato «ci permetterà di sistemare le bancarelle del food fuori al parco e di collocare tutto quello che non è food all’interno di Parco Acacie. Così liberiamo via San Lorenzo e il parcheggio del Centro Servizi. A via San Lorenzo saranno inoltre realizzati parcheggi per gli utenti della fiera del giovedì. Daremo così valore più forte al mercato. Gli uffici comunali stanno lavorando in questi giorni per verificare la fattibilità del progetto di concentrare tutte le bancarelle, circa 100, all’interno del parco Acacie, ad eccezione di quelle del food, altre trenta, che vorremo situare nell’area antistante il parco».
Un accorpamento che consentirà di sanare due criticità: «Restituiremo via San Lorenzo ad una migliore circolazione stradale e, inoltre, la nuova locazione delle bancarelle alimentari permetterà ad Irpiniambiente di effettuare una pulizia più efficiente tramite l’impiego di mezzi più pesanti. Inoltre in questo modo libereremo completamente il parcheggio del Centro Servizi». Sulla tempistica infine l’assessore Musto conclude: «Se il progetto verrà approvato, entro settembre il mercato avrà un nuovo volto. Nel frattempo ci confronteremo con le associazioni di riferimento per i commercianti e consumatori e infine con il rione Appia. E’ importante concentrare su questa decisione quanta più condivisione possibile».

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *