alpadesa
  
domenica 18 agosto 2019
Flash news:   Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale” Maria Morgante riconfermata all’Asl Avellino e al Moscati arriva Renato Pizzuti Al via l’ampliamento della strada comunale Atripalda–Sorbo Serpico e altri interventi dal centro alla periferia. FOTO Atripalda Volley, tris di giovani per mister Racaniello: Ammirati, Riccio e De Rosa vestono biancoverde Scandone, il grido d’amore degli Original Fans: “Finché il cuore batte qui si combatte“ Gli amici di via Gramsci si ritrovano a cena dopo tanti anni. Foto Venerdì presentazione di “Variazione Madre” libro di poesie di Federico Preziosi Nozze d’oro Nappa-Santella, auguri

Parcheggio Asl via Manfredi, Sinistra Italiana Atripalda accusa: “Ingiustizia per chi ha bisogno della guardia medica dover pagare o fare a meno dell’auto fin davanti al suo ingresso”

Pubblicato in data: 11/9/2018 alle ore:07:15 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

Il rispetto per un cittadino e la sua libertà di disporre delle sue proprietà ci ha consigliato cautela nel prendere posizione sulla questione del parcheggio a pagamento antistante la sede dell’ASL di Atripalda.

Ci sembra allora giusto esprimere una valutazione con riferimento a solo due aspetti della vicenda che riteniamo sostanziali.

L’impossibilità futura di un libero accesso alla Guardia Medica con l’ausilio di un auto, indispensabile per anziani e persone con ridotte capacità motorie, è conseguenza innanzitutto di una SCELTA PROGETTUALE che non ha previsto un percorso dedicato allo scopo.

Questa scelta è stata purtroppo avallata, non salvaguardando i diritti dei cittadini, dalla precedente GIUNTA (in cui guarda caso era presente anche l’attuale SINDACO) con l’approvazione del progetto.

L’estensione H24 dell’accesso a pagamento costringe poi chi per necessità ha bisogno della guardia medica e non può fare a meno dell’auto fin davanti al suo ingresso, a dover comunque pagare l’importo previsto.

A noi sembra UN’INGIUSTIZIA che crea peraltro un DISSERVIZIO.

Ferma restando, poi, per il privato la piena legittimità di disporre, per i parcheggi privati, il costo che vuole, effettivamente la convenzione parla invece di un prezzo MASSIMO da applicare al parcheggio PUBBLICO di 50 centesimi/ora, ammontare che dovrebbe dunque essere garantito ai cittadini e dovrebbe ricomprendere evidentemente ogni onere compresa l’IVA.

Rispettiamo il DIRITTO del privato a disporre delle proprie cose, sempre che questo però non pregiudichi i DIRITTI dei restanti cittadini, primo dei quali quello alla SALUTE.

Pertanto secondo noi è giusto che il comune che ha approvato un progetto ed una convenzione senza tutelare i propri cittadini, si faccia ora carico di RIMEDIARE, proponendo una modifica della convenzione per GARANTIRE il libero accesso alla guardia medica nelle ore in cui è in servizio.

Da nessuna parte l’accesso per EMERGENZE SANITARIE è subordinato al PAGAMENTO del parcheggio.

Crediamo anche che sia giusto che il privato rispetti la convenzione e pratichi il costo massimo fissato per il parcheggio pubblico.

 

Sinistra Italiana Atripalda

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *