alpadesa
  
Flash news:   Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale” Maria Morgante riconfermata all’Asl Avellino e al Moscati arriva Renato Pizzuti Al via l’ampliamento della strada comunale Atripalda–Sorbo Serpico e altri interventi dal centro alla periferia. FOTO Atripalda Volley, tris di giovani per mister Racaniello: Ammirati, Riccio e De Rosa vestono biancoverde Scandone, il grido d’amore degli Original Fans: “Finché il cuore batte qui si combatte“ Gli amici di via Gramsci si ritrovano a cena dopo tanti anni. Foto Venerdì presentazione di “Variazione Madre” libro di poesie di Federico Preziosi Nozze d’oro Nappa-Santella, auguri

“L’aggregazione sociale è ancora possibile?”: venerdì dibattito pubblico

Pubblicato in data: 25/9/2018 alle ore:14:38 • Categoria: CulturaStampa Articolo

Fra piani di emergenza, carichi di responsabilità e mole di adempimenti quanto è diventato difficile dar vita a emozioni collettive? E quanto costano? Confronto aperto nella Chiesa di San Nicola da Tolentino

Nella scia dei tre eventi che hanno caratterizzato il mese di settembre ad Atripalda con numeri da record arriva l’ultimo dibattito pubblico in programma venerdì prossimo 28 settembre, alle ore 18:30, nella chiesa di San Nicola da Tolentino: l’aggregazione sociale.

Dopo la festa dei bambini, la festa patronale e Giullarte 2018, tre appuntamenti caratterizzati da grande partecipazione, senza dimenticare la gara podistica cittadina dello scorso aprile, il confronto diventa di strettissima attualità, partendo da alcune domande: quanto è complicato e costoso organizzare momenti di aggregazione? E’ ancora possibile da vita a emozioni collettive? Che significato ha incontrarsi e socializzare nell’era dei social? E’ così difficile ritrovare il piacere di stare insieme?

Al dibattito, moderato dal giornalista e scrittore atripaldese Stefano Iannaccone, e ripreso dalle telecamere di Sabino Battista, hanno confermato la propria partecipazione:

– Luca Imparato (Associazione culturale Alvanite);
– Alfonso Santosuosso (Comitato festa San Sabino);
– Giovanni Solimene (Società sportiva Irpinia Corre);
– Giuseppe Spagnuolo (Sindaco di Atripalda) o suo delegato;
– Paolo Spagnuolo (Capogruppo consiliare “Noi Atripalda”) o suo delegato;
– Carmine Tranchese (Artista).
Il Forum dei Giovani, invece, attraverso il coordinatore Fulvio Caruso, ha preferito non raccogliere l’invito per ragioni “organizzative”

Così come è accaduto nelle precedenti occasioni, un’ampia parte del dibattito sarà alimentata dalle domande e dai commenti del pubblico, invitato ad intervenire dopo un primo giro di interventi dei relatori.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *