alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, sono due i contagiati in Irpinia: sono di Ariano. I contagiati salgono a 532 Coronavirus, forte calo delle vittime registrate nelle 24 ore: 50 in tutto Giovani e Movida, l’appello del governatore De Luca: “Bisogna abituarsi all’idea che nulla tornerà come prima” Stamattina torna il “Farmer Market” e nel pomeriggio flash mob di commercianti e amministrazione in piazza Umberto per rilanciare il settore ad Atripalda Coronavirus, scende il numero di positivi in Campania: solo 5 oggi. Nessun contagio in Irpinia Coronavirus, incremento dei contagi a +669 casi e 119 morti in un giorno Anniversario strage di Capaci, Idea Atripalda: “Sono morti invano? Dipende da noi” Parco delle Acacie, non si spengono le polemiche sulla bitumazione aree interne. IDEA Atripalda: “asfaltare un parco è come asfaltare il mare“. Foto Coronavirus, Santa Rita senza processione nei versi di Gabriele De Masi Coronavirus, il Comune pubblica l’elenco dei beneficiari della seconda tranche dei buoni spesa alimentari

Amatori della Bici alla Randonnè Reale

Pubblicato in data: 5/10/2018 alle ore:07:19 • Categoria: Ciclismo, Sport

Domenica scorsa, il Circolo Amatori della Bici di Atripalda ha preso parte alla Randonnè Reale, manifestazione non agonistica sulla distanza di 200 km.

In particolar modo si sono evidenziate le prestazioni di Vincenzo Renzulli e Lucio Stornaiuolo, guidati da un ottimo Biagio Terrazzano, che hanno conseguito il brevetto, pedalando in lungo e in largo per la terra di lavoro da Castel di Sasso alla reggia di Caserta. I circa 400 ciclisti hanno attraversato percorsi immersi nei boschi e nella storia, dal notevole rilievo naturalistico nonché patrimonio dell’Unesco, da Valle di Maddaloni muovendosi verso Sant’Agata dei Goti in direzione del Volturno per giungere, prima a Caiazzo e, successivamente, verso Rocchetta e Croce. Sono stati attraversati dapprima il Parco Reale all’interno della Reggia, e successivamente, la sommità dell’Acquedotto Carolino. I punti di ristoro caratterizzati da prodotti tipici locali a chilometro zero e la testimonial dell’evento Juliana Buhring (famosa per essere stata la donna più veloce a circumnavigare il globo in bici) sono state le note di colore di una manifestazione che, siamo sicuri, crescerà negli anni.

Un altro manipolo di ciclisti in giallo fluo ha raggiunto la Reggia di Caserta, partendo da Atripalda con in testa la mascotte del sodalizio atripaldese Gabriella Peluso, da poco iscritta al Circolo e sin da subito attiva nelle uscite domenicali.

In fine, un grosso in bocca al lupo alla truppa irpina che parteciperà all’Eroica, manifestazione unica nel suo genere che si terrà in terra toscana e dove, anche lì, sarà presente Atripalda e l’Irpinia in giallo fluo!

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Ciclismo, Antonino Siconolfi atripaldese doc dell’A.S. “Civitas-ProfumeriaLucia”  

L’A.S.Civitas-Profumeria Lucia presenta Antonino Siconolfi, atripaldese doc, classe ‘87 per 176 cm di altezza e  86 chilogrammi, passista. Ha iniziato Read more

Ciclismo, la determinazione di Bruno Riccio dell’A.S. “Civitas-Profumeria Lucia“

Per diventare un ciclista bisogna avere passione, tenacia, una grande forza di volontàe e soprattutto avere le giuste motivazioni. La Read more

Ciclismo, l’A.S.“Civitas-Profumeria Lucia” presenta Antonio Verrilli

Continua il “viaggio” virtuale per conoscere più da vicino il profilo tecnico degli atleti della compagine atripaldese “A.S.Civitas-Profumeria Lucia”. E’ Read more

Ciclismo, Mimmo Papaleo l’inossidabile pupillo dell’A.S.Civitas-Profumeria Lucia

In attesa della ripresa delle attività sportive, prosegue la presentazione dei corridori del team ciclistico atripaldese “A.S.Civitas-Profumeria Lucia”. E’ la Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *