alpadesa
  
Flash news:   Autovelox, psicosi tra gli automobilisti per le nuove postazioni lungo il Raccordo mentre sulla Variante il Comune incassa altre sconfitte dal Giudice di Pace Aggiudicato l’appalto dei lavori per l’ampliamento del ponte delle Filande lungo il torrente Fenestrelle ad Atripalda: progetto anti alluvioni Avellino: raggiunto l’accordo con il centrocampista Nicolas Izzillo Calcio, goleada con l’Intercampania Si completa il restyling di Parco delle Acacie ad Atripalda con un secondo lotto di lavori. Antonacci: «Tempi brevi in vista dell’accorpamento del mercato» L’Avellino cade a Teramo al 90’: finisce 1-0 Escalation di furti, ladri messi in fuga ad Atripalda: i Carabinieri intercettano e sequestrano auto Sicurezza edifici ad Alvanite, restano le distanze tra Amministrazione e residenti mentre l’opposizione attacca sui ritardi nei progetti già finanziati. Fotoservizio I residenti di Alvanite si incontrano per discutere sullo stato di fatto delle abitazioni e sul degrado della contrada di Atripalda Non si potrà più sostare di giorno e di notte in piazza Tempio Maggiore  ad Atripalda: firmata l’ordinanza del Comando di Polizia municipale

Conferimento illecito di rifiuti, cinque persone multate

Pubblicato in data: 10/10/2018 alle ore:09:30 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

La domenica ecologica a contrada Alvanite aiuta a scoprire ad Atripalda ben cinque trasgressori nel conferimento abusivo dei rifiuti.
E’ caccia al conferimento non corretto e all’indiscriminato abbandono dei rifiuti di ogni tipo sul territorio comunale della cittadina del Sabato, dal centro alle periferie.
Da una serie di sopralluoghi per contrastare e punire i responsabili del degrado sono emerse ben cinque irregolarità che rischiano una multa fino a 500 euro in base al rifiuto smaltito. Tutti e cinque le persone individuate non sono atripaldesi ma residenti nei comuni limitrofi di Aiello e dell’hinterland.
«Quella di Puliamo il mondo è stata una bella manifestazione e una grande giornata di aggregazione  – commenta il delegato all’Ambiente, Costantino Pesca – che ha visto coinvolti in prima persona noi amministratori e liberi cittadini, in particolar modo i ragazzi dell’Associazione Culturale Alvanite e del Forum dei Giovani, i quali ringrazio personalmente per il loro contributo volto a dare un forte segnale di civiltà e di appartenenza al nostro territorio. Abbiamo ripulito in toto una zona, oggetto spesso, purtroppo di atti vandalici da parte di certe persone che non sono riuscite a comprendere come conferire i rifiuti, preferendo cola strada dello sversamento abusivo. Tant’è che grazie ad un controllo effettuato dai Vigili urbani, siamo riusciti a beccare i documenti di tre incivili che sono stati prontamente sanzionati».
I tre trasgressori, tutti del comune di Aiello, sono strati traditi dalle bollette. Infatti nelle buste abbandonate a contrada Alvanite, i volontari hanno rinvenuto diversi documenti, tra cui alcune bollette, recanti il nominativo.
Controlli che il delegato dell’Amministrazione Spagnuolo assicura che saranno intensificati: «Saranno inaspriti ulteriormente  i controlli sul nostro territorio per limitare questo fenomeno. e proprio in virtù di questi controlli siamo riusciti a beccare altre due persone, dedite a questa cattiva pratica, su via Tufarole».
Un’attività di prevenzione contro l’abbandoni illecito dei rifiuti che vedrà in campo una task-force con il compito di girare in lungo e largo la città alla ricerca di sacchetti dei rifiuti non conferiti correttamente e poi di aprirli per spulciarli ad uno ad uno per risalire all’autore dello sversamento abusivo. Si rovisterà tra i cumuli di rifiuti un pò come nella scena del film «Il mistero di Bellavista», passando alla verifica dei sacchetti depositati, in modo da poter risalire attraverso qualche elemento presente tra i rifiuti, all’individuazione di coloro che non rispettano le regole con la conseguente applicazione delle sanzioni.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 3,67 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *