alpadesa
  
Flash news:   Ordigno bellico ritrovato ad Avellino: la bomba verrà fatta brillare in una cava di Atripalda L’Area Dem del Pd a confronto ad Atripalda in vista delle Regionali 2020, Nancy Palladino: «per noi il nome del governatore De Luca è imprescindibile e va sostenuto». FOTO Messa in ricordo di Alessandro Lazzerini sabato presso la Chiesa del Carmine Niente più sosta in piazza Tempio Maggiore per valorizzare la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Laurea in Tecniche di Radiologia Medica: auguri alla dottoressa Angela Penza

Ricomparse scritte e frasi ingiuriose alla base del Monumento ai Caduti

Pubblicato in data: 20/10/2018 alle ore:06:00 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Ripulito in estate finisce nuovamente al centro di atti vandalici il Monumento ai Caduti di piazza Umberto I ad Atripalda.
Da alcuni giorni lungo la base rettangolare in marmo sono ricomparse scritte e frasi ingiuriose. Deturpata da scritte di vario genere così la base del monumento realizzato nel 1927 dallo scultore napoletano Raffaele Marino. Eppure appena in estate erano tornato al suo antico splendore nel cuore della piazza principale della cittadina del Sabato grazie ad un lungo intervento di pulizia.
Oggi di nuovo vandali e incivili tormentano la memoria del passato.
Il monumento ai caduti è rappresentato da una statua bronzea dedicata al milite ignoto, sorretta da una base rettangolare in pietra, che sovrasta piazza Umberto I. Sotto di essa è presente una fontana ornamentale. Fu inaugurato il 13 giugno 1927. Il gruppo statuario presenta due soldati: il primo regge una pistola puntata verso l’orizzonte; l’altro, agonizzante, è abbracciato dal primo che, evidentemente, punta la pistola verso il nemico che ha ferito il secondo.
In estate con un’operazione di decoro urbano, l’Amministrazione aveva provveduto ad effettuare una pulitura dei bronzi e del basamento in pietra che presentava numerose scritte e graffiti. Scritte con pennarello che a distanza di pochi mesi sono purtroppo ricomparse.
E la città esprime il proprio sdegno e rabbia mentre il Comando di Polizia dei Vigili urbani ha sporto denuncia contro ignoti.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Ricomparse scritte e frasi ingiuriose alla base del Monumento ai Caduti”

  1. Luigi Oliva ha detto:

    Il monumento ai caduti, mai doveva essere lasciato alla mercè di questa gente.
    Il posto era all’interno del cancello in ferro, eliminato chissà perchè.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *