alpadesa
  
Flash news:   Autovelox, psicosi tra gli automobilisti per le nuove postazioni lungo il Raccordo mentre sulla Variante il Comune incassa altre sconfitte dal Giudice di Pace Aggiudicato l’appalto dei lavori per l’ampliamento del ponte delle Filande lungo il torrente Fenestrelle ad Atripalda: progetto anti alluvioni Avellino: raggiunto l’accordo con il centrocampista Nicolas Izzillo Calcio, goleada con l’Intercampania Si completa il restyling di Parco delle Acacie ad Atripalda con un secondo lotto di lavori. Antonacci: «Tempi brevi in vista dell’accorpamento del mercato» L’Avellino cade a Teramo al 90’: finisce 1-0 Escalation di furti, ladri messi in fuga ad Atripalda: i Carabinieri intercettano e sequestrano auto Sicurezza edifici ad Alvanite, restano le distanze tra Amministrazione e residenti mentre l’opposizione attacca sui ritardi nei progetti già finanziati. Fotoservizio I residenti di Alvanite si incontrano per discutere sullo stato di fatto delle abitazioni e sul degrado della contrada di Atripalda Non si potrà più sostare di giorno e di notte in piazza Tempio Maggiore  ad Atripalda: firmata l’ordinanza del Comando di Polizia municipale

Furto al “Link Cafe”: 50enne denunciato dai Carabinieri e recuperata la refurtiva

Pubblicato in data: 23/10/2018 alle ore:18:15 • Categoria: CronacaStampa Articolo

I Carabinieri della Stazione di Atripalda, all’esito di un’attività info-investigativa svolta unitamente ai colleghi del Nucleo Operativo della Compagnia di Avellino, hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria un 50enne del posto, ritenuto responsabile di furto aggravato.

Questa mattina il predetto entra in una nota sala giochi della Citta del Sabato e, incurante della presenza del gestore del locale e di alcuni avventori, con un ferro scassina il vano di una slot machine asportando le monete contenute all’interno; quindi, ultimata l’azione criminale, si allontana con il bottino.

A seguito di segnalazione al 112, sul posto sono immediatamente intervenute varie pattuglie di Carabinieri.

Grazie all’indagine immediatamente avviata e particolarmente incisiva, condotta incrociando dati informativi con quelli emergenti dai controlli del territorio e le immagini riprese dagli impianti di videosorveglianza, i militari operanti nel giro di qualche ora sono riusciti ad identificare il presunto responsabile che, alla luce dei gravi indizi di colpevolezza, è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Recuperato e sottoposto a sequestro sia l’attrezzo utilizzato per forzare la slot machine che il denaro rubato, per un totale di euro 230 (una parte già cambiato in banconote), che sarà restituito all’avente diritto.

L’attività portata a termine è il frutto, nonché il corollario, dell’approfondita conoscenza del territorio che i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Avellino svolgono quotidianamente: il tutto a testimonianza di una costante ed incessante lotta all’illegalità nella provincia irpina.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 2,50 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *