alpadesa
  
Flash news:   Così non va – buca in via Aldo Moro che nessuno vede L’Atripalda Volleyball non sbaglia e vede la salvezza: vittoria 3 a 1 a Potenza Due goal per tempo e l’Avellino piega la Vis Artena Vucinic: “stiamo attraversando un periodo difficile” Venezia piega la Scandone per 76 a 65 Si amplia la sosta a pagamento in via Appia: strisce blu in arrivo dalla rotatoria della Maddalena fino al passaggio a livello. L’assessore Musto: “tutelati residenti e commercianti” “Lettera aperta a mio padre”, Luigi Caputo ricorda commosso il papà Pasquale Giornate FAI di Primavera, appuntamento oggi e domani: Abellinum e Specus in mostra Colpisce con un calcio il compagno di scuola mandandolo in ospedale Madre e figlia assolte dall’accusa di minacce

Elezione alla Provincia: ecco i dodici eletti in Consiglio. Resta fuori il capogruppo democrat Antonacci

Pubblicato in data: 1/11/2018 alle ore:23:23 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

Elezioni alla Provincia di Avellino, con il neo presidente Domenico Biancardi eletti dodici consiglieri:

Nicola Santoro (Partito Democratico),

Rosanna Repole (Partito Democratico),

Caterina Lengua (Partito Democratico),

Gerardo Galdo (Partito Democratico),

Giandonato Giordano (Proposta Civica per l’Irpinia),

Fausto Picone (Proposta Civica per l’Irpinia),

Antonio Mercogliano (Proposta Civica per l’Irpinia),

Luigi D’Angelis (L’Italia è Popolare),

Vito Pelosi (L’Italia è Popolare),

Girolamo Giaquinto (Moderati per l’Irpinia),

Franco Di Cecilia (Moderati per l’Irpinia),

Damiano Genovese (Prima gli Irpini Idee Cuore Coraggio).

Non ce l’ha fatta il capogruppo cittadino della maggioranza Salvatore Antonacci, giunto ottavo nella lista Pd.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *