alpadesa
  
Flash news:   Scontro ieri nel Consiglio comunale straordinario di Atripalda: ok al riconoscimento del debito fuori bilancio di oltre un milione di euro legato ad espropri di terreni in via San Lorenzo. Foto Inchiesta scuole, al via l’incidente probatorio con il Ctu nominato dal Gip per verifiche di vulnerabilità sismica sull’”Adamo” e “Masi”. Il sindaco: “attendiamo serenamente che si facciano queste ulteriori valutazioni” Furto aggravato e rapina ad Atripalda e Monteforte, i Carabinieri arrestano un 40enne Coronavirus, summit in Prefettura: tamponi anche all’ospedale “Moscati”. Spena: “niente improvvisazioni” Sospeso il taglio del filare di pioppi di via San Lorenzo ad Atripalda dopo le polemiche e un incontro di ieri all’Utc Coronavirus, ordinanza del sindaco Spagnuolo: “quarantena per chi viene dalle zone focolaio del Nord Italia” Forza Italia, nominato il nuovo commissario provinciale di Avellino: Fulvio Martusciello subentra a Cosimo Sibilia Coronavirus, i Carabinieri denunciano due persone del capoluogo Irpino per false segnalazioni su Facebook e procurato allarme L’irpino Vincenzo Garofalo al suo esordio regala tre punti ai Lupi Brutta sconfitta in casa per la Scandone Avellino contro Geko PSA Sant’Antimo

I misteri del cosmo e la possibilità di altre forme di vita o di ufo al centro del convegno svoltosi ieri ad Atripalda. FOTO

Pubblicato in data: 19/11/2018 alle ore:08:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

I misteri del cosmo e la possibilità che vi siano altre forme di vita oltre quella terrestre o di ufo al centro del convegno “Alieni, contatto cosmico” svoltosi ieri ad Atripalda. Nella biblioteca comunale di piazza Sparavigna relatori di assoluto prestigio nel panorama ufologico nazionale hanno relazionato e proiettato straordinarie immagini, anche inedite.
Il presidente C.UFO.M. (Centro Ufologico Mediterraneo) Angelo Carannante e il presidente onorario, l’ingegnere elettronico Ennio Piccaluga, hanno incentrato i loro interventi su sconcertanti incontri ravvicinati tra increduli automobilisti e ufo, entità sconosciute, ma hanno riferito anche di vita intelligente su Marte e di alcune scoperte che fanno porre molti punti interrogativi sulla realtà effettiva del pianeta Rosso. Piccaluga è stato il primo che nel 2007 sostenne che ci fosse acqua salata su Marte, conferma data dalla Nasa solo nel 2015.
«Siamo dei ricercatori sugli oggetti volanti non identificati – illustra il presidente Carannante – per cui il nostro scopo è di venire a capo d questo mistero che interessa da sempre l’umanità. Sono state fatte tante indagini, alcune anche nell’avellinese, come diversi avvistamenti anche qui in provincia e alcuni assolutamente interessanti perché non si riesce a spiegare con velivoli convenzionali questi oggetti avvistati».
L’ingegnere Adamo Fucci, ospite d’eccezione, ha partecipato a programmi su televisioni nazionali e ha illustrato al numeroso e attento pubblico in sala le sue straordinarie esperienze relative ad incontri con strani esseri, forse extraterrestri e dell’avvistamento di sette ufo rossi simili a quelli famosi avvistati sulla città americana di Phoenix. «Anche alla luce delle ultime ricerche – prosegue Carannante – sono stati scoperti dei pianeti simili alla terra ma non per forza una vita si deve sviluppare simile a quella terrestre. Per cui potrebbero esserci esseri del tutto differenti da noi, magari più intelligenti e con milioni di anni di evoluzione, essere arrivati già qui sulla terra ma che non si fanno ancora vedere perché non è il momento giusto. Siamo ancora troppo “primitivi” per far parte di una confederazione galattica».
Berardino Ferrara, ricercatore C.UFO.M., ha relazionato su di un lavoro sui segnali che gli uomini ricevono e mandano nello spazio. Nino Capobianco, vicepresidente C.UFO.M. infine si è trattenuto sull’impatto sulla psiche umana di un eventuale incontro con popoli alieni.
«La ricerca americana è molto top-secret, ci fanno vedere quello che vogliono – conclude Carrannante -. Molte cose sono nascoste anche in Italia. Noi sappiamo per certo che gli organi ufficiali effettuano un’opera di occultamento della verità perché l’uomo non è pronto ancora per sapere queste verità sconvolgenti. Noi crediamo invece che un’intelligenza aliena sia già qui sulla terra, avendo ottimi indizi».

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 2,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *