alpadesa
  
Flash news:   Nuova centralina dell’Arpac per il rilevamento delle polveri sottili in via Pianodardine sul tetto della “Masi”, il sindaco: “richiesta al tavolo in Prefettura, no alla fonderia” I lupi cadono a Sassari Valle del Sabato, presentato dalle associazioni il dossier sull’inquinamento: “dati preoccupanti” Festa nel pub di Solofra con Fabrizio Corona: blitz di Carabinieri e Finanza Il Pd riparte ad Atripalda, l’assessore Palladino: «Stasera abbiamo dimostrato che non siamo pochi quelli che hanno a cuore la rinascita». FOTO Atto vandalico allla targa degli Scout, Antonio Evangelista: «Ci auguriamo che sia l’azione di uno sciocco, ma quella frase scritta fa male» Atto vandalico alla targa del Gruppo Scout Agesci Atripalda 1: ricoperta da scritte offensive Lutto Picone, addio al papà del vice comandante dei vigili Sabino Cinema Ideal, sul futuro restano le distanze tra eredi e Comune. Il sindaco: «proviamo insieme se c’è la volontà di collaborazione a dar vita ad un polo culturale. Io non accantonerei la legge Franceschini» Brutto incidente sulla Variante: centauro in gravi condizioni

La Sidigas Avellino espugna il PalaBigi per 91-75

Pubblicato in data: 19/11/2018 alle ore:16:04 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

Continua la striscia positiva della Sidigas Avellino, che espugna il PalaBigi per 91-75 al termine di un match controllato alla perfezione. I ragazzi di coach Vucinic si portano a quota 10 punti ed agganciano la Vanoli Cremona al terzo posto in classifica. Miglior realizzatore Caleb Green, a quota 29 punti e 9 rimbalzi al termine dei 40′ di gioco.

Primo Quarto (12-34): Palla a due della 7a giornata di campionato: coach Vucinic schiera Filloy, Cole, Green, Ndiaye e Nichols; coach Cagnardi contrappone Llompart, Ledo, De Vico, Ortner e Gaspardo. Ottimo inizio per i biancoverdi, autori di un maxi-parziale di 11-0 nella prima metà del primo quarto: la Reggiana si sblocca grazie alla tripla dell’imprescindibile Ledo a 6:30 dal termine dei primi 10′ di gioco. La Sidigas si tiene in vantaggio di 10 lunghezze con la tripla di Green in risposta al tiro da due di Gaspardo. Elonu prova a dare man forte ma un’altra bomba da tre di Nichols costringe coach Cagnardi a ricorrere al time-out (7-21). Break di 9-2 irpino grazie al contributo di Campani e di uno strepitoso Caleb Green al tiro (16 punti nel solo primo quarto, con il 100% al tiro: 4/4 da due, 2/2 da tre e 2/2 ai liberi). Aguilar mette a referto i primi tre punti in Serie A (12-31) ed il primo quarto si chiude sulla tripla di Cole, che regala alla Sidigas il +22 in un avvio di partita pressoché perfetto (12-34).

Secondo Quarto (22-51): La Sidigas si culla sul vantaggio e consente alla Grissin Bon di piazzare il parziale di 6-0 che vale il 18-34. Avellino si sblocca dopo quattro minuti con il tap-in di Green, Sykes segna da due di tabella ed Elonu replica con il tiro da due del 20-38 a 4 minuti dall’intervallo lungo. I biancoverdi rincarano la dose con il parziale di 9-0 autografato da Nichols e Green, che portano la Sidigas sul massimo vantaggio (20-47). Ortner prova a tenere a galla i suoi con il canestro del 22-47, Ndiaye con 4 punti consecutivi chiude il secondo quarto, con le due squadre che tornano negli spogliatoi sul 22-51.

Terzo Quarto (45-73): Reazione dei biancorossi, che trovano in Ledo e Aguilar i principali terminali offensivi, autori di un break di 13-7 (35-58). La Sidigas non si scoraggia e con il contro-parziale di 2-9 si porta in vantaggio di ben 30 punti (37-67 a 3:40 dal termine del quarto). La Grissin Bon segna solo dalla lunetta, Avellino si mantiene sempre sul +30 (43-73) a 1 minuto dalla fine del periodo. Gaspardo da due chiude il terzo quarto sul 45-73.

Quarto quarto (75-91): Entrambi gli attacchi producono molto: per Reggio Emilia è Gaspardo a trovare più facilmente la via del canestro, per la Sidigas ci pensano Green e Campani, autore del gioco da tre punti che vale il 49-79. La Grissin Bon rialza la testa col parziale di 7-0 (56-79): coach Vucinic non ci sta e ricorre al time-out. I biancoverdi reagiscono grazie a Green e Campani (56-83 a 4:40 dal termine del match), Candi fa 2/2 dalla lunetta e Llompart dà man forte con la tripla del 61-83 a 3:50 dalla fine. I biancorossi si portano sul -20 a 3′ dalla fine, con coach Vucinic che dà spazio al giovane Sabatino, fiducia subito ripagata col floater del 67-89. La partita si chiude con un lungo garbage time sul canestro di Vigori del 75-91.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *