alpadesa
  
Flash news:   Scontro ieri nel Consiglio comunale straordinario di Atripalda: ok al riconoscimento del debito fuori bilancio di oltre un milione di euro legato ad espropri di terreni in via San Lorenzo. Foto Inchiesta scuole, al via l’incidente probatorio con il Ctu nominato dal Gip per verifiche di vulnerabilità sismica sull’”Adamo” e “Masi”. Il sindaco: “attendiamo serenamente che si facciano queste ulteriori valutazioni” Furto aggravato e rapina ad Atripalda e Monteforte, i Carabinieri arrestano un 40enne Coronavirus, summit in Prefettura: tamponi anche all’ospedale “Moscati”. Spena: “niente improvvisazioni” Sospeso il taglio del filare di pioppi di via San Lorenzo ad Atripalda dopo le polemiche e un incontro di ieri all’Utc Coronavirus, ordinanza del sindaco Spagnuolo: “quarantena per chi viene dalle zone focolaio del Nord Italia” Forza Italia, nominato il nuovo commissario provinciale di Avellino: Fulvio Martusciello subentra a Cosimo Sibilia Coronavirus, i Carabinieri denunciano due persone del capoluogo Irpino per false segnalazioni su Facebook e procurato allarme L’irpino Vincenzo Garofalo al suo esordio regala tre punti ai Lupi Brutta sconfitta in casa per la Scandone Avellino contro Geko PSA Sant’Antimo

Parcheggio a pagamento Asl di via Manfredi, la giunta del sindaco Giuseppe Spagnuolo richiude un parere pro veritate sulla questione

Pubblicato in data: 20/11/2018 alle ore:08:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

La giunta del sindaco Giuseppe Spagnuolo richiude un parere pro veritate sulla questione del parcheggio a pagamento nei pressi del distretto sanitario dell’Asl di via Manfredi ad Atripalda.
Dopo le polemiche e gli incontri con l’associazione dei consumatori e le iniziative di diverse forze politiche, il primo cittadino ha deciso di vederci chiaro sulla vicenda.
Il parcheggio ad uso pubblico a servizio degli uffici sanitari consta di ben 131 posti a tariffa unica di 0,60 centesimi all’ora. A finire sotto accusa la tariffa oraria applicata a 40 posti, convenzionati con l’Ente, che differisce così dai 0,50 centesimi applicati dall’amministrazione sugli altri parcheggi pubblici in tutte le zone della città. Un aumento deciso dalla proprietà, la famiglia di costruttori Palma, rispetto alla convenzione e giustificato dall’applicazione dell’Iva.
«Abbiamo dato indicazione di acquisire un parere pro veritate – illustra la fascia tricolore – per fare chiarezza su pochi aspetti. Alla base c’è una convenzione sottoscritta nel 2013 con la famiglia Palma, proprietari del suolo, per la realizzazione e successiva gestione da privati di un parte di quell’area a parcheggio. Dico una parte perché la gestione pubblica c’è l’ha solo una porzione dell’area, quella anteriore del parcheggio e prospiciente con via Manfredi e sottoposta alla convenzione. La parte più interna invece del parcheggio rientra nella proprietà privata dei Palma su cui il Comune non ha competenza e quindi non ha una diretta dipendenza dalla convenzione. Dopo le questioni sollevate da associazioni di consumatori e forze politiche, abbiamo ritenuto di dover diradare alcuni dubbi sull’applicazione della convenzione il cui principale riguarda essenzialmente la tariffa che viene utilizzata oggi al pubblico per la sosta e se l’applicazione dell’Iva è aggiuntiva o doveva essere contenuta all’interno della tariffa fissata in convenzione».
La convenzione prevedeva una tariffa da applicare all’area di sosta uguale a quella applicata su altri parcheggi pubblici cittadini dal Comune, ente che però non è soggetto all’Iva: «e nella convenzione non è stato espressamente chiarito se l’Iva doveva essere contenuta all’interno dei 0,50 centesimi dal soggetto privato o deve essere sommata al prezzo. Questa è la vera questione da chiarire».
Solo nei prossimi giorni sarà nominato il professionista che dovrà formulare un parere per dirimere la problematica.
«Comunque la gestione di un parcheggio pubblico a pagamento è un qualcosa  di positivo per la città – conclude Spagnuolo – perché realizzato a costo zero dal Comune, né di acquisto del suolo e né di realizzazione delle opere, ma da parte di privati con 40 posti auto disponibili con una tariffa limitata a confronto con altre città».

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *