alpadesa
  
sabato 19 ottobre 2019
Flash news:   Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto Mister Eziolino Capuano si presenta: «Sogno la Serie B con i lupi» Incidente lungo l’Ofantina, auto sbanda e si ribalta Scuola a rischio, nota del sindaco e del delegato ai lavori pubblici: «La doverosa iniziativa della Procura non ci sorprende né ci preoccupa ma stimolo sull’impegno intrapreso»

Assalto a portavalori della Cosmopol sul raccordo Av-Sa: i componenti del commando avevano accento pugliese

Pubblicato in data: 5/12/2018 alle ore:21:22 • Categoria: CronacaStampa Articolo

“Avevano l’accento pugliese” è il particolare che hanno riferito i testimoni che ieri mattina hanno assistito all’assalto a portavalori della Cosmopol lungo il raccordo Av-Sa.

I componenti del commando, entrato in azione intorno alle 10, hanno proferito alcune frasi ai quattro automobilisti a cui hanno sottratto l’auto e hanno minacciato le guardie giurate della Cosmopol. Poche parole:“Fate quello che vi diciamo e non vi faremo nulla”. Hanno detto a chi è stato minacciato lungo i cinque chilometri di scena del crimine.

Freddezza, tattica ed esecuzione in rapida sequenza. Così si sono mossi seguendo un piano preciso riuescendo a portare a casa un bottino di oltre 2 milioni di euro.

«È stata un’azione di guerra. Una guerra dichiarata alle istituzioni per il fatto che si sono esposti armati contro carabinieri e poliziotti, ma anche contro la collettività, perché ci sono stati cittadini che hanno avuto mitra puntati». Così il procuratore della Repubblica di Avellino, Rosario Cantelmo.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *