alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, altri 3 contagiati ad Atripalda e 61 nuovi positivi in Irpinia Francesca Aquino in una lettera racconta le difficoltà per la pandemia dopo l’apertura di un negozio ad Atripalda: «non rinuncio al sogno di fare l’imprenditrice» Spaccia di droga: 40enne di Atripalda dai domiciliari al carcere Tributi non pagati, il Comune di Atripalda si affida per la riscossione coattiva delle entrate tributarie e patrimoniali alla ditta esterna “Gamma Tributi Srl” Autovelox, il comune di Atripalda incassa nuove sconfitte dinanzi al Giudice di Pace di Avellino “25 novembre – giornata mondiale contro la violenza di genere”, l’appello dei Carabinieri: “trovare sempre il coraggio di denunciare” Coronavirus, 206 positivi riscontrati ad oggi ad Atripalda: comunicazione del sindaco Atripalda, scuole chiuse fino al 29 novembre: ecco l’ordinanza del sindaco Verifica e salvaguardia degli equilibri di Bilancio 2020.2022, lunedì 30 novembre torna il Consiglio comunale ad Atripalda Coronavirus, aggiornamento Asl: 148 i positivi in Irpinia, 5 a Atripalda

“Natale in Abbazia”: mercatini, villaggio di babbo natale, visite guidate, concerti e laboratori al Palazzo Abbaziale di Loreto a Mercogliano

Pubblicato in data: 7/12/2018 alle ore:09:03 • Categoria: Cultura

Si rinnova l’appuntamento con la magica atmosfera del Natale nella suggestiva location del  Palazzo Abbaziale di Loreto. Si riaccendono le luci di “Natale in Abbazia”, evento organizzato dall’Abbazia Territoriale di Montevergine in collaborazione con la Loreto Academy, la Misericordia del Partenio, l’Oratorio Don Bosco e la Pro Loco Mercogliano e con il sostegno dei partner Ente Regionale Parco del Partenio, DG3 Dolciaria, Prolocando Viaggi in Agenzia, Alpadesa, Associazione Nuova Dimensione, Ristorante Parthenos, Gruppo Marinelli, SEF Sistemi tecnologici di Luigi Ferrara. Il programma di “Natale in Abbazia” si aprirà con la cerimonia di accensione, l’8 dicembre, ad Assisi, davanti al Sacro Convento di San Francesco, del Presepe della Misericordia che lo scorso anno l’Abbazia di Montevergine donò a Papa Francesco e fu esposto in Piazza S.Pietro per tutte le festività natalizie.

La punta di diamante dell’edizione 2018 sarà la rassegna del 21, 22 e 23 dicembre. Per tre giorni il Palazzo Abbaziale di Loreto ospiterà al suo interno i mercatini di Natale con prodotti artigianali e tipicità irpine, creazioni fatte a mano e produzione dal vivo del famoso croccante irpino, poi visite guidate alla fabbrica dei liquori benedettini, i laboratori e le esposizioni di arte presepiale ed una mostra di antiquariato. Grandi sorprese nelVillaggio di Babbo Natale, un suggestivo viaggio attende i visitatori: dal bosco incantato degli elfi all’ufficio postale, alla dolce bottega di Santa Claus, alla fabbrica dei giocattoli, i laboratori creativi “Officina di Natale” e “Pasticciamo il Natale” dedicati ai bambini e la stanza dove tutti potranno incontrare Babbo Natale e consegnargli la lettera dei desideri.

Ad arricchire i tre giorni ci saranno i canti del Piccolo Coro Stelle InCanto diretto da Eliana Massessi, le “Magie al Chiostro” danzate dagli artisti della Loreto Academy diretti dal Maestro Carmine Pagano, lo spettacolo teatrale “Moby Dick” a cura della compagnia “Il Demiurgo”, che sarà rappresentato anche nella mattina di venerdì 21 dicembre per gli alunni delle scuole, e la sublime musica dei Musici Irpini Riuniti diretti dal Maestro Claudio Ciampa. Domenica sera a riscaldare l’atmosfera saranno le note della tradizionale Novena di Natale eseguita dagli Zampognari di Montevergine. La rassegna si concluderà il 5 gennaio 2019 con il Concerto dell’Epifania della Corale Polifonica SS.AA. Pietro e Paolo ed Almalugui Orchestra che si terrà nel Santuario di Montevergine.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *