alpadesa
  
domenica 24 marzo 2019
Flash news:   Si amplia la sosta a pagamento in via Appia: strisce blu in arrivo dalla rotatoria della Maddalena fino al passaggio a livello. L’assessore Musto: “tutelati residenti e commercianti” “Lettera aperta a mio padre”, Luigi Caputo ricorda commosso il papà Pasquale Giornate FAI di Primavera, appuntamento oggi e domani: Abellinum e Specus in mostra Colpisce con un calcio il compagno di scuola mandandolo in ospedale Madre e figlia assolte dall’accusa di minacce Ermete Green Volley Marcello, tie-break amaro: vince il Marano 3 a 1. Esordio vincente per l’under 13 Ventimila giovani in corteo contro tutte le mafie Il Ventuno marzo nei versi di Gabriele De Masi “Ritorno al Partenio”, mini abbonamento per le due gare interne dei lupi L’ex sede Asl di via Tiratore nel mirino dei vandali: tiro al bersaglio contro le finestre del piano terra. FOTO

I giardini di piazza Alpini Orta domani intitolati al compianto consigliere Biagio Venezia

Pubblicato in data: 13/12/2018 alle ore:08:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

I giardini di Largo Genio Alpini Orta ad Atripalda intitolato al compianto consigliere comunale Biagio Venezia. E’ prevista per domani mattina, venerdì 14 dicembre, alle ore 10, la cerimonia con la quale sarà scoperta latarga per l’intitolazione dei giardini in memoria dell’ex componente delleAmministrazioni dei sindaci Mimmo Piscopo prima e Alberta De Simone poi,scomparso a 65 anni nel 2014. Biagio Venezia fu segretario cittadino delvecchio Pci, persona onesta e di grande levatura morale, conoscitore delleradici della città che nutriva con la passione per la fotografia e gli scritti. Biagio propose i giardini e curò nei minimi aspetti la loro realizzazione,cercando con doviziosa attenzione le pianti più adatte a quel contesto. Da quil’intitolazione “Giardini Biagio Venezia”.
«E’ doveroso portare a compimento quest’iniziativa avviata qualche anno fa – spiega il sindaco Geppino Spagnuolo – che ha trovato la volontà compatta della cittadina di Atripalda. Un segno importante per ricordare una persona come Biagio Venezia che da cittadino, lavoratore e consigliere comunale ha sempre avuto grande attenzione per la propria città sia per quanto riguarda le questioni del lavoro che da quelle ambientali che sono rappresentate dai giardini di Largo Genio Alpini Orta che aveva voluto e curato personalmente».  
Il suo impegno politico-sindacale è testimoniato anche dall’intitolazione a sua memoria della sede del sindacato Spi-Cgil di Avellino, avvenuta nel febbraio 2015 e che vede nel suo ricordo, momenti di confronto e dibattito sui temi oggetto dell’attività di Biagio: la microstoria, la militanza, le tradizioni, l’Irpinia.
Per tale intitolazione c’è stata anche una petizione a sostegno, promossa dallafamiglia, che ha raccolto oltre 360 firme.
«La proposta dell’intitolazione dei giardini di Largo Genio Alpini Orta – si legge nella raccolta di firme – nasce dal fatto che durante l’attività di consigliere comunale di Atripalda, Biagio propose i giardini e curò nei minimi aspetti la loro realizzazione, cercando con doviziosa attenzione le pianti piùadatte a quel contesto. Si ricorda che in quel periodo come consiglierecomunale Biagio si occupò del recupero di diverse aree del comune di Atripalda destinandole al verde pubblico. I giardini sono l’impronta che Biagio ha lasciato in città, la prova di quel che si poteva e si doveva fare per rendere la città più bella, più accogliente, più vivibile; ma soprattutto per affermarela cultura ed il rispetto dell’ambiente che sono stati gli obiettivi della sua attività politica e sociale».

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *