alpadesa
  
Flash news:   Furti ad Atripalda, lettera aperta al comandante generale dei Carabinieri della Campania: “perché avete deciso di depotenziare la Caserma Eugenio Losco?” “C’era una volta…“ l’addio al grande compositore Ennio Morricone nei versi di Gabriele De Masi Ripartono dopo mesi i lavori di rinaturalizzazione del fiume Sabato. Foto Coronavirus, tornano i contagi in Irpinia: ben otto nuovi casi nel Serinese Inaugurata ad Atripalda la sede dell’Unione Artigiani Italiani e delle Piccole Medie Imprese Irpinia Rubano nella notte le gomme e lasciano due auto sui mattoni in piazza Cassese: i residenti chiedono la videosorveglianza. Foto Irpiniambiente, riparato il guasto allo Stir: da stasera riprende la raccolta dell’indifferenziato Regionali Campania, presentati i candidati di Europa Verde: per l’Irpinia c’è l’ex vicesindaco Luigi Tuccia Cadono calcinacci ad Alvanite, i giovani del quartiere si recano in Comune dal sindaco: “giornata molto intensa e costruttiva ma siamo stanchi di 40 anni di chiacchiere” Forte pioggia e allagamenti in via Appia: città bloccata

Un lupo avvelenato a Montevergine, condanna e rabbia

Pubblicato in data: 22/12/2018 alle ore:16:52 • Categoria: Cronaca

Un avvelenamento la causa della morte del giovane lupo. E’ questa l’ipotesi più concreta dopo il ritrovamento della carcassa, mostrato dalle immagini di Telenostra, lungo i tornanti che conducono a Campo Maggiore, a due passi dal santuario di Montevergine.

Dopo una prima analisi esterna effettuata dal tecnici dell’Istituto Zooprofilattico di Monteforte sulla carcassa del lupo, prende sempre più corpo l’ipotesi che ad uccidere l’esemplare, che non presenta ferite o traumi, possa essere stato un boccone avvelenato.

Un boccone avvelenato lasciato abbandonato nella sfida tra i cercatori di tartufi per surclassare gli avversari attraverso l’eliminazione fisica dei cani, addestrati per la ricerca.

Ecco la rabbia dell’associazione “In Ricordo di Lacuna”: “L’uomo si rimette il cappuccio nero e si improvvisa nuovamente boia: oggi il condannato è un lupo, un’animale nobile, sontuoso, magnifico oltre ad essere l’animale simbolo dell’Irpinia, la zona di appartenenza della nostra associazione animalista, rinvenuto ormai cadavere sulla Montagna di Montevergine di Mercogliano. Abbiamo appreso la notizia, con profondo dolore, dal servizio di Telenostra realizzato dal giornalista Ottavio Giordano. L’ennesimo atto inumano e barbaro avvenuto nei confronti di un esemplare protetto oltre ad essere un essere senziente. Come associazione condanniamo fermamente questo episodio e ci auguriamo che ci sia un intervento dei carabinieri forestali affinché questa atroce morte non resti impunita e che vengano tutelati e protetti altri possibili esemplari presenti. I lupi vanno preservati e per questo motivo lo scorso anno la nostra associazione è stata impegnata insieme all’ex calciatore dell’Avellino Matteo Ardemagni nella campagna di sensibilizzazione denominata #giùlemanidailupi”.


Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Forte pioggia e allagamenti in via Appia: città bloccata

La forte pioggia abbattutasi questa mattina in Irpinia ha provocato forti disagi alla circolazione in via Appia con diverse strade Read more

Addio a Ciriaco Coscia, un pezzo della storia politica del Pci in Irpinia. Il ricordo dell’ex consigliere Andrea Montuori

L’Irpinia piange la scomparsa di Ciriaco Coscia, scomparso a soli 68 anni. Storico esponente del Pci in Irpinia e ad Read more

Crollano calcinacci da alcuni balconi a contrada Alvanite: paura e proteste tra i residenti. Foto

Per fortuna solo tanta paura per i residenti di Contrada Alvanite dopo il crollo di calcinacci da alcuni balconi.  Ieri Read more

Incrocio pericoloso ad Atripalda: ennesimo incidente stradale lungo via Gramsci

Ennesimo incidente stradale lungo via Gramsci ad Atripalda. Paura nel primo pomeriggio di ieri all’altezza del pericoloso incrocio che dà Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *