alpadesa
  
Flash news:   Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi) “Cinema al Parco”, mercoledì al via la terza edizione estiva a Parco delle Acacie Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Piazza Umberto I, gruppo di bambini aggrediti: 12enne finisce in ospedale Al via la XXVIII edizione del Festival “I Luoghi della Musica”: stasera si parte dal Chiostro di S. Maria della Purità di Atripalda La Misericordia di Atripalda si aggiudica la gestione dell’edificio comunale dell’ex Volto Santo. Il presidente Aquino: “momento di crescita e di svolta per noi” Riparazioni alla centrale idrica di Cassano Irpino: 102 comuni senza acqua da domani Alvanite, dopo le nuove polemiche interviene l’assessore al Patrimonio Del Mauro: «Il quartiere sconta almeno quindici anni di mancata manutenzione che certamente non si può imputare a quest’amministrazione. Noi stiamo facendo il possibile, ma non sono case con la scadenza, questa è una barzelletta» “Atripalda ricomincia a correre”, lettera d’amore alla città del decano dei commercianti Pasquale Pennella

Calze della Befana a rischio: maxi sequestro di dolciumi in un supermercato di Atripalda

Pubblicato in data: 5/1/2019 alle ore:13:47 • Categoria: Cronaca

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Avellino, visto l’approssimarsi dell’Epifania, ha varato un piano di intensificazione di controlli presso gli esercizi commerciali che vendono generi alimentari, al fine di verificare la genuinità della merce esposta per la vendita.

Nel corso dell’attività, il Nucleo Mobile della Compagnia di Avellino, sviluppando le informazioni ottenute attraverso il costante monitoraggio economico del territorio e le segnalazioni dei cittadini pervenute alla sala operativa tramite il numero di pubblica utilità “117”, ha individuato nell’area dedicata ai dolciumi di un supermercato di Atripalda 3.056 articoli destinati a riempire le “calze della Befana” per i più piccoli, privi delle previste indicazioni obbligatorie quali scadenza, ingredienti e l’eventuale presenza di allergeni.

La merce rinvenuta è stata sequestrata ed il titolare del supermercato è stato segnalato all’Ispettorato Centrale della Tutela della Qualità e della Repressione Frodi Prodotti Alimentari di Napoli, per l’applicazione della sanzione amministrativa pari a 64.000 euro, perché esponeva per la vendita prodotti non conformi alle prescrizioni in materia di indicazioni obbligatorie sui prodotti alimentari imposti dal Regolamento CE n. 1169/11, ratificato in Italia con il recente Decreto Legislativo n. 231/2017.

Il dispositivo di controllo continuerà anche in queste ore ed il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Avellino invita i cittadini a verificare attentamente la presenza di indicazioni in italiano sulle confezioni di alimenti prima di acquistarle e di segnalare al numero 117 eventuali anomalie.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Riparazioni alla centrale idrica di Cassano Irpino: 102 comuni senza acqua da domani

Domani 102 comuni tra Irpinia e Sannio resteranno senza acqua per almeno dodici ore. L’interruzione si è resa necessaria per Read more

I Vigili del Fuoco salvano un cane nel fiume Sabato

Una squadra dei Vigili del Fuoco di Avellino, nel pomeriggio di oggi 25 luglio, è intervenuta a Pianodardine nel territorio Read more

Incidente sulla Variante ad Atripalda, autotreno perde i cassoni con i pomodori: intervento dei Vigili del Fuoco. Foto

I Vigili del Fuoco di Avellino intorno alle ore 17'00 di oggi 23 luglio sono intervenuti sulla SS 7 BIS, Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Calze della Befana a rischio: maxi sequestro di dolciumi in un supermercato di Atripalda”

  1. Mariarosaria vecchione ha detto:

    Non ci sono parole per guadagnare fanno di tutto troppe cose illecite senza pensare alla salute delle persone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *