alpadesa
  
Flash news:   Idea Atripalda chiede al Comune di aderire a WiFi4EU per promuove il libero accesso alla connettività Wi-Fi Avellino calcio, info biglietti per le prossime gare dei lupi Green Volley, la Piscina Comunale di Mercogliano ospita la preparazione delle atlete atripaldesi Gestione Centro Informagiovani della Dogana, il Comune affida il servizio per il prossimo triennio alla Misericordia di Atripalda Al via i lavori di rifacimento stradale di via Manfredi e via Pianodardine. Foto Festeggiamenti San Sabino, il vescovo Aiello ai fedeli: “comunità messa a dura prova dall’incendio. Se venerdì scorso avessi preso l’auto per andarmene a mare non sarei stato un buon pastore ma un mercenario”. FOTO Inaugurato il nuovo parcheggio pubblico di via Scandone, il sindaco: “soddisfatti di aver portato a compimento questo intervento”. Foto L’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Salsano condannato in primo grado dal Tribunale di Avellino Sbanda con l’auto e abbatte una palma. Foto Ignoffo: «Tre punti fondamentali, ma abbiamo sofferto fino alla fine»

Attentato terroristico a Nairobi, illeso l’avvocato atripaldese Danilo Desiderio: «Stavo passando di lì quando ho sentito un boato»

Pubblicato in data: 16/1/2019 alle ore:08:30 • Categoria: CronacaStampa Articolo

«Stavo passando in quella strada, in Riverside, quando è accaduto l’attentato. Ho sentito un’esplosione molto forte. Un boato tipo quando crolla un palazzo».
A raccontare attraverso Messenger quegli attimi terribili dell’assalto di ieri pomeriggio di un commando  all’albergo di lusso DusitD2 a Nairobi è l’avvocato di Atripalda, con studio in Avellino a piazza Garibaldi, Danilo Desiderio. Da tre anni vive proprio a Nairobi e l’hotel finito nel mirino dei sequestratori di Al-Shabaab è proprio vicino casa sua. Specializzato in Diritto Doganale, lavora con le Dogane e i Ministeri dei Trasporti e Commercio per i governi del Kenya, Etiopia, Nigeria ed Egitto. L’esplosione è stata causata da granate e da un kamikaze che si è fatto esplodere aprendo la strada agli altri attentatori. Attimi di paura e terrore. «C’era molta gente per strada – scrive -. Tutti ci siamo guardati attorno, non avevamo capito cosa fosse accaduto. Poi ho visto la polizia. Allora mi sono reso conto che era successo qualcosa di grave e me ne sono tornato subito a casa». Un attentato che fino a ieri sera ha provocato sette vittime e decine di feriti.  Appena arrivato a casa, a pochi passi dall’albergo, nel quartiere di Westlands, il 48enne legale ha subito acceso la tv e sentito la notizia. Già tre anni fa c’era stato un altro attentato nella stessa zona, nel centro commerciale Westgate che aveva causato decine di morti. L’avvocato, grazie all’applicazione di Facebook, ha fatto sapere in serata a parenti e amici di stare bene.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *