alpadesa
  
Flash news:   “Festa dell’albero”: studenti, istituzioni e comunità montana insieme. Foto Maturità 2020, si cambia ancora: via le tre buste per l’orale e torna il tema di storia Condanna della Corte dei Conti per i tre ex dipendenti infedeli del Comune di Atripalda Il Consorzio A5 acquista nove defibrillatori per i servizi per la prima infanzia Laurea in Scienze della Comunicazione, auguri alla dottoressa Francesca Trezza Intervento straordinario al campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie e per infiltrazioni nella chiesa madre Italia Viva: il nuovo partito di Renzi anche ad Atripalda. Si lavora a portare in città l’ex premier con il nuovo anno. Foto “Aquile Randagie”, gli scout che dissero no al fascismo: giovedì confronto ad Atripalda Trasloco volante ad Atripalda, i mobili vengono lanciati direttamente giù dal balcone in via Ferrovia. Foto Incidente ieri tra un’auto e un motorino in via San Lorenzo ad Atripalda: ferito un postino

Attentato terroristico a Nairobi, illeso l’avvocato atripaldese Danilo Desiderio: «Stavo passando di lì quando ho sentito un boato»

Pubblicato in data: 16/1/2019 alle ore:08:30 • Categoria: CronacaStampa Articolo

«Stavo passando in quella strada, in Riverside, quando è accaduto l’attentato. Ho sentito un’esplosione molto forte. Un boato tipo quando crolla un palazzo».
A raccontare attraverso Messenger quegli attimi terribili dell’assalto di ieri pomeriggio di un commando  all’albergo di lusso DusitD2 a Nairobi è l’avvocato di Atripalda, con studio in Avellino a piazza Garibaldi, Danilo Desiderio. Da tre anni vive proprio a Nairobi e l’hotel finito nel mirino dei sequestratori di Al-Shabaab è proprio vicino casa sua. Specializzato in Diritto Doganale, lavora con le Dogane e i Ministeri dei Trasporti e Commercio per i governi del Kenya, Etiopia, Nigeria ed Egitto. L’esplosione è stata causata da granate e da un kamikaze che si è fatto esplodere aprendo la strada agli altri attentatori. Attimi di paura e terrore. «C’era molta gente per strada – scrive -. Tutti ci siamo guardati attorno, non avevamo capito cosa fosse accaduto. Poi ho visto la polizia. Allora mi sono reso conto che era successo qualcosa di grave e me ne sono tornato subito a casa». Un attentato che fino a ieri sera ha provocato sette vittime e decine di feriti.  Appena arrivato a casa, a pochi passi dall’albergo, nel quartiere di Westlands, il 48enne legale ha subito acceso la tv e sentito la notizia. Già tre anni fa c’era stato un altro attentato nella stessa zona, nel centro commerciale Westgate che aveva causato decine di morti. L’avvocato, grazie all’applicazione di Facebook, ha fatto sapere in serata a parenti e amici di stare bene.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *