alpadesa
  
domenica 17 gennaio 2021
Flash news:   Manutenzione stradale e parcheggio via Gramsci, sbloccati i fondi dalla Giunta Spagnuolo Arriva la proroga ad Atripalda per la presentazione della domanda per l’accesso ai voucher alimentari Sorveglianza rafforzata: il prefetto Spena blinda Atripalda e Solofra dopo gli attentati intimidatori con le bombe carta Coronavirus, da lunedì 18 gennaio in presenza anche la terza classe della Primaria Attentato intimidatorio, pressing sul sindaco delle opposizioni. Landi: ”il tavolo in Prefettura doveva chiederlo lui” Bomba carta in città, Idea Atripalda: “cultura e comunicazione come antidoto alle violenze” Molestie al prete di Atripalda: condannati gli autori Nuovi parcometri ad Atripalda, l’opposizione “Noi Atripalda” boccia il bando: «un spreco per la città» Coronavirus, un nuovo contagio ad Atripalda Bomba carta alla Formaggeria, l’ex sindaco Paolo Spagnuolo: “atto vile, bisogna lavorare in sinergia. L’Amministrazione dia vita ad iniziative culturali forti”

Non si ferma al blocco dei Carabinieri, inseguito e bloccato sull’Ofantina: arrestato pusher 33enne

Pubblicato in data: 19/1/2019 alle ore:12:25 • Categoria: Cronaca

Per sottrarsi al controllo ha tentato la fuga con la sua Fiat Punto. Tutto però è stato inutile. Bloccato dopo un inseguimento il 33enne di Frigento è stato tratto in arresto, ritenuto responsabile di resistenza pubblico ufficiale, danneggiamento nonché detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I fatti si sono svolti nella mattinata di ieri quando un giovane, a Mercogliano, alla guida della sua Fiat Punto non si è fermato all’“Alt!” imposto dai Carabinieri della locale Stazione, per tutta risposta l’uomo si è dato alla fuga a folle velocità, innescando un rocambolesco inseguimento durante il quale lo stesso ha urtato alcuni veicoli in transito e lanciato dal finestrino alcuni involucri contenenti sostanza stupefacente di tipo eroina, nel maldestro tentativo di disfarsene.

L’inseguimento è terminato a Manocalzati, sulla SS 7 Ofantina, dove il fuggitivo, in un contesto di piena sicurezza, è stato  finalmente bloccato dalla pattuglia della Sezione Radiomobile della Compagnia di Avellino. A supporto dell’operazione anche i carabinieri della stazione Di Atripalda con il maresciallo maggiore Giuseppe Sullutrone.

Il soggetto, dapprima ha opposto resistenza all’identificazione, per poi passare, senza soluzione di continuità, alle vie di fatto, scagliandosi fisicamente contro un militare che, benché ferito, è riuscito con l’aiuto del collega a fermarlo, evitando così ben più gravi conseguenze.

L’attività ha permesso di recuperare 19 dosi di eroina, sottoposte a sequestro unitamente all’auto.

Scongiurata dunque la possibilità di gesti inconsulti, il 33enne è stato accompagnato in Caserma dove, alla luce delle evidenze raccolte, è stato dichiarato in stato d’arresto e, successivamente alle formalità di rito, come disposto dalla Procura della Repubblica di Avellino, trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa di comparire nella mattinata di domani dinnanzi al Tribunale per essere giudicato con la formula del rito direttissimo.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *