alpadesa
  
Flash news:   Us Avellino, esonerato mister Ezio Capuano Furti ad Atripalda, lettera aperta al comandante generale dei Carabinieri della Campania: “perché avete deciso di depotenziare la Caserma Eugenio Losco?” “C’era una volta…“ l’addio al grande compositore Ennio Morricone nei versi di Gabriele De Masi Ripartono dopo mesi i lavori di rinaturalizzazione del fiume Sabato. Foto Coronavirus, tornano i contagi in Irpinia: ben otto nuovi casi nel Serinese Inaugurata ad Atripalda la sede dell’Unione Artigiani Italiani e delle Piccole Medie Imprese Irpinia Rubano nella notte le gomme e lasciano due auto sui mattoni in piazza Cassese: i residenti chiedono la videosorveglianza. Foto Irpiniambiente, riparato il guasto allo Stir: da stasera riprende la raccolta dell’indifferenziato Regionali Campania, presentati i candidati di Europa Verde: per l’Irpinia c’è l’ex vicesindaco Luigi Tuccia Cadono calcinacci ad Alvanite, i giovani del quartiere si recano in Comune dal sindaco: “giornata molto intensa e costruttiva ma siamo stanchi di 40 anni di chiacchiere”

Pepe: “Mancano 42 punti, vogliamo provare a raccoglierli tutti”

Pubblicato in data: 31/1/2019 alle ore:08:44 • Categoria: Avellino Calcio

“Mancano 42 punti, vogliamo provare a raccoglierli tutti”. Si ripresenta così Vincenzo Pepe a stampa e tifosi dell’Avellino, 10 anni dopo la sfortunata stagione 2008-2009 vissuta in terra irpina. “Sono sceso di categoria solo perché è l’Avellino – ha dichiarato l’esterno campano – qui di serie D c’è solo il logo sulla casacca, per il resto ho trovato una squadra ed un’organizzazione di categoria superiore. Conosco bene la piazza per averci giocato e per averla seguita nel corso degli anni, so bene cosa vuol dire indossare questa maglia. E’ dura, è pesante, ma è anche un grande onore ed uno stimolo a dare il massimo”.

Sul suo ruolo in campo: “di base sono un esterno alto, a sinistra o a destra non fa differenza, ma posso giocare anche come mezz’ala. Sarà il mister a decidere dove schierarmi. La competizione? Quando un gruppo è sano come questo non può che far bene, avere tanti giocatori ti responsabilizza a dare il massimo ed a fare la differenza quando si è chiamati in causa. Questa è una rosa molto forte, non cambierei nessun giocatore con chi ci precede”

Pepe, una lunga carriera tra i professionisti, conosce bene le insidie ma anche le possibilità del campionato di D: “ho visto squadre recuperare 11 punti a partire da marzo, niente è impossibile. Lo scontro diretto è importante, certo, ma conta pensare partita dopo partita e non deludere più i tifosi”.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Playoff Serie C, Ternana-Avellino 0-0: lupi eliminati

Lupi subito fuori dai Playoff. Nel’ Ultimo match del Primo Turno della fase a gironi dei playoff di Serie C Read more

Montevergine, visita dell’Us Avellino questa mattina da Mamma Schiavona. Foto

Erano le 10, quando l’Us Avellino accompagnato dal patron Angelo Antonio D'Agostino è salito sul Santuario di Mamma Schiavone. A Read more

Playoff di serie C, mister Capuano: “non saremo la comparsa o la vittima sacrificale”

"Non si poteva giocare con immediatezza, ora  cominciando a luglio invece tutte le squadre avranno il tempo di prepararsi in Read more

Tamponi Us Avellino: sinergia tra club e Clinica Montevergine

Domattina, presso lo stadio “Partenio-Lombardi”, i tesserati e il gruppo-squadra dell’Us Avellino saranno sottoposti al tampone anti-Covid. La clinica Montevergine Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *