alpadesa
  
domenica 17 novembre 2019
Flash news:   Maltempo, rimosse dai Vigili del Fuoco lamiere pericolanti dal tetto del campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie. Foto Natale 2019, aggiudicata la gara per le luminarie installate dal Comune ma i commercianti restano divisi. L’assessore Musto:«Uno sforzo non da poco per l’Amministrazione» Progetto “risanamento ambientale dei corpi iderici superficiali delle aree interne”, riunione all’Utc per gli interventi a contrada Fellitto e piazza Sparavigna Bando di vendita del Centro Servizi alle Pmi di Atripalda: lunedì la pubblicazione con prezzo a base d’asta di 2.715.000 euro Al via il cronoprogramma per l’accorpamento del mercato settimanale di Atripalda a parco delle Acacie: si assegnano le postazioni Ordigno bellico ritrovato ad Avellino: la bomba verrà fatta brillare in una cava di Atripalda L’Area Dem del Pd a confronto ad Atripalda in vista delle Regionali 2020, Nancy Palladino: «per noi il nome del governatore De Luca è imprescindibile e va sostenuto». FOTO Messa in ricordo di Alessandro Lazzerini sabato presso la Chiesa del Carmine Niente più sosta in piazza Tempio Maggiore per valorizzare la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi

Pepe: “Mancano 42 punti, vogliamo provare a raccoglierli tutti”

Pubblicato in data: 31/1/2019 alle ore:08:44 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

“Mancano 42 punti, vogliamo provare a raccoglierli tutti”. Si ripresenta così Vincenzo Pepe a stampa e tifosi dell’Avellino, 10 anni dopo la sfortunata stagione 2008-2009 vissuta in terra irpina. “Sono sceso di categoria solo perché è l’Avellino – ha dichiarato l’esterno campano – qui di serie D c’è solo il logo sulla casacca, per il resto ho trovato una squadra ed un’organizzazione di categoria superiore. Conosco bene la piazza per averci giocato e per averla seguita nel corso degli anni, so bene cosa vuol dire indossare questa maglia. E’ dura, è pesante, ma è anche un grande onore ed uno stimolo a dare il massimo”.

Sul suo ruolo in campo: “di base sono un esterno alto, a sinistra o a destra non fa differenza, ma posso giocare anche come mezz’ala. Sarà il mister a decidere dove schierarmi. La competizione? Quando un gruppo è sano come questo non può che far bene, avere tanti giocatori ti responsabilizza a dare il massimo ed a fare la differenza quando si è chiamati in causa. Questa è una rosa molto forte, non cambierei nessun giocatore con chi ci precede”

Pepe, una lunga carriera tra i professionisti, conosce bene le insidie ma anche le possibilità del campionato di D: “ho visto squadre recuperare 11 punti a partire da marzo, niente è impossibile. Lo scontro diretto è importante, certo, ma conta pensare partita dopo partita e non deludere più i tifosi”.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *