alpadesa
  
Flash news:   Furti nei garages di via San Giacomo e altre zone di Atripalda: al via il processo Coronavirus, 38 i positivi oggi su 577 tamponi effettuati in Irpinia Video sorveglianza non ancora attiva ad Atripalda, l’affondo dell’ex assessore Ulderico Pacia Vandali ancora in azione, danneggiati due alloggi popolari ad Atripalda Coronavirus, 3 casi positivi ad Atripalda nel bollettino ASL: 91 i contagiati in Irpinia Messa in sicurezza del parcheggio pubblico di via Gramsci ad Atripalda: impegno di spesa per l’affidamento della prestazione del rilievo topografico Ciclismo: la litoranea salernitana fa da sfondo al primo raduno collegiale Estorsione ai danni di un bar di Atripalda, rinvio a giudizio per un 28enne del luogo Riapertura scuole in Campania, De Luca annuncia l’ordinanza: «Superiori aperte da lunedì 1 febbraio» Appropriazione indebita, arrestato dai Carabinieri un 40enne di Atripalda colpito da mandato europeo

Festeggiamenti San Sabino, tanti fedeli stamattina alla messa e alla processione per il Patrono. Il sindaco: “si è rinnovata la devozione, grande momento di aggregazione”. FOTO di Mario D’Argenio

Pubblicato in data: 9/2/2019 alle ore:15:53 • Categoria: Attualità, Cultura

Grande partecipazione di fedeli questa mattina alla Santa Messa e alla Processione in onore del Patrono di Atripalda, San Sabino Vescovo.
Ad officiare la concelebrazione eucaristica presso la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire il vicario generale di Avellino, don Enzo De Stefano , coadiuvato da don Fabio Mauriello e don Ranieri Picone. In prima fila le autorità cittadine con il sindaco Geppino Spagnuolo, assessori e consiglieri, il comandante della Polizia Municipale, tenente Domenico Giannetta e il comandante della stazione dei Carabinieri, Giuseppe Sullutrone con il Comitato festa.
Poi a seguire la solenne processione per le strade della Città con le state di San Sabino e San Romolo Diacono che ha visto la partecipazione delle Autorità Civili, militari e associazioni. Tanti i fedeli accorsi per la devozione che li lega al santo, portati a spalla dai fedeli. Non sono mancati i giochi di luce pirotecnici lungo via Serino. (Fotoservizio di Mario D’Argenio).
Si è rinnovata in tutte le sue forme dal punto di vista religioso la devozione verso il nostro Santo Patrono incominciando ieri sera  con la serata dei focaroni molto sentita – commenta il primo cittadino -. Un momento di aggregazione per la nostra città di cui c’è sempre bisogno. Aggregazione ancora sentita per fortuna e che in qualche forma sta crescendo. Le numerose richieste di accensione dei falò sono il frutto di una maggiore chiarezza e semplicità nelle misure da tenersi. Anche lo smaltimento dei rifiuti e delle ceneri che ci siamo fatti carico ome Comune ha un pò tranquillizzato chi voleva organizzare i focaroni. Di fatto già stamattina la città era tutta pulita“.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *