alpadesa
  
sabato 16 febbraio 2019
Flash news:   Cinema Ideal, sul futuro restano le distanze tra eredi e Comune. Il sindaco: «proviamo insieme se c’è la volontà di collaborazione a dar vita ad un polo culturale. Io non accantonerei la legge Franceschini» Vucinic: “amareggiati e dispiaciuti ma fare tesoro degli aspetti positivi” Final Eight: la Sidigas Scandone si ferma ai quarti Tre anni senza mister Alberto Matarazzo, il ricordo della Green Volley Atripalda Cinema Ideal, sul futuro dibattito pubblico questo pomeriggio. Ettore Troncone: «Bisogna trovare un accordo sul vincolo di destinazione d’uso. Sono saltati i finanziamenti, così non si può più andare avanti» Evade dai domiciliari: 35enne denunciata dai Carabinieri di Atripalda Affidato il servizio di trasporto scolastico per il prossimo triennio San Valentino, la storia della festa gli innamorati nei versi di Gabriele De Masi Lavori nella Galleria di Montepergola: chiusura notturna domani e venerdì Bucaro: “non abbiamo mai rischiato”

Passaggio a livello di via Appia, il Comune porta sul tavolo regionale l’ipotesi di soppressione. Il sindaco: “esigenza forte ben accolta da Palazzo Santa Lucia e Trenitalia che eseguirà uno studio preliminare di fattibilità”

Pubblicato in data: 10/2/2019 alle ore:08:30 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Si lavora alla soppressione del passaggio a livello di via Appia ad Atripalda. L’ipotesi discussa l’altra mattina in Regione dai dirigenti e i tecnici di Trenitalia nasce da una richiesta presentata dal comune del Sabato.
«Da mesi abbiamo cercato di costruire un incontro con Trenitalia e per questo ringrazio il consigliere regionale Petracca per averlo favorito – spiega il sindaco di Atripalda Geppino Spagnuolo -. Al tavolo abbiamo rappresentato questa esigenza e l’importanza strategica dell’intervento illustrando anche una sorta di ipotesi tecnica preliminare». Già lo scorso anno come Area Vasta fu presentata un prima richiesta di incontro che finora però non aveva sortito alcun esito. Il comune del Sabato ha  riformalizzato la richiesta. Al tavolo in Regione con Petracca il primo cittadino e l’assessore al Traffico Mirko Musto.
L’imminente elettrificazione della tratta tra Avellino e Salerno, che incrementerà il transito dei treni, preoccupa il Comune del Sabato. La particolarità del passaggio a livello di via Appia, in prossimità dell’imbocco del raccordo Av-Sa e in una zona urbana, può dar vita a grandi difficoltà. Da qui l’idea di sopprimere il passaggio a livello per utilizzare a tutti i treni la linea aerea (il ponte in ferro sopraelevato alla strada) che da Avellino conduce a Rocchetta, smistando solo dopo via Appia la linea per Salerno. Il costo dell’intervento sarebbe finanziato dalla Regione Campania e Ferrovie dello Stato.
«In Regione abbiamo rappresentato un’esigenza forte che è stata ben accolta. E’ sicuramente una nota positiva ma siamo solo all’inizio di un lungo percorso – prosegue il primo cittadino -. Allo stato è un intervento ancora non previsto dalla Ferrovie dello Stato e dalla Regione ma siamo riusciti ad ottenere che Ferrovie dello Stato verifichi la fattibilità e una progettazione preliminare. L’importanza strategica dell’intervento non è tanto risparmiare qualche minuto in una coda ma migliorare la qualità di vita del nostro ambiente, sulle modalità di trasporto per incentivare quello su ferro. Se questo c’è un interesse anche di Trenitalia e regionale che hanno mostrato attenzione alle nostre esigenze. Oggi non c’è un finanziamento ancora ma un’idea. Ma se è così sono fiducioso che gli altri passi saranno fatti speditamente».
Al posto del passaggio a livello l’ipotesi prevede un percorso ciclopedonale che conduca alla stazione di Avellino. Per il consigliere regionale Maurizio Petracca:«Grazie alla perseveranza del sindaco di Atripalda e all’attenzione della Regione Campania abbiamo avviato un importante tavolo con Trenitalia di verifica in riferimento  alla soppressione del passaggio a livello di via Appia. Si tratta  di una soluzione che, a seguito della elettrificazione della linea  Avellino – Salerno si renderà indispensabile in considerazione dell’elevato numero di treni che passeranno per quella tratta. Come siamo abituati a fare, lavoriamo sulle soluzioni praticabili».

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *