alpadesa
  
Flash news:   Scuola a rischio, nota del sindaco e del delegato ai lavori pubblici: «La doverosa iniziativa della Procura non ci sorprende né ci preoccupa ma stimolo sull’impegno intrapreso» Scuole a rischio, avvisi di garanzia a sindaco e tecnici comunali Vincenzo Aquino chiama le Misericordie irpine ad una svolta storica Atripalda Volley, domani presentazione ufficiale nella Sala Consiliare di Atripalda “Ripianti-Amo”, cinque nuovi alberelli in Piazzetta degli Artisti al posto di quello rubato. Foto Oggi pomeriggio la presentazione di mister Eziolino Capuano Le parole di coach De Gennaro alla vigilia della gara con la Virtus Arechi Salerno Eziolino Capuano nuovo tecnico dell’Us Avellino, esonerato Ignoffo Auto contro cisterna del gas lungo la Variante, giovane ferita e traffico in tilt tra Atripalda e Mercogliano Al via la campagna abbonamenti per la Scandone

“La crisi del Pd e del Centrosinistra”, dibattito pubblico nella chiesa di San Nicola sabato pomeriggio

Pubblicato in data: 19/2/2019 alle ore:16:25 • Categoria: Cultura, Politica, Partito DemocraticoStampa Articolo

La crisi del Partito Democratico e del Centrosinistra” è il titolo del dibattito pubblico che si svolgerà sabato 23 febbraio alle ore 16:30 nella chiesa di San Nicola da Tolentino, in via Roma ad Atripalda.
Un confronto che prende spunto da libro scritto dall’avvocato atripaldese Michele Criscuoli, dal titolo “Il Dono”.
Tra i relatori interverranno: Giovanni Bove (di Avellino città ideale), Antonio Tomasetti (già vicesindaco di Atripalda) e ovviamente l’autore de “Il Dono”, Michele Criscuoli. A moderare l’incontro la giornalista Eleonora Davide, direttrice di wwwitalia.it.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *