alpadesa
  
Flash news:   Tre Consorzi dei Servizi Sociali di tre province campane uniti nel progetto “Banda Larga antiviolenza2.0” a tutela delle donne. FOTO Playoff, non riesce il secondo colpaccio esterno alla Sidigas Sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno: libero 27enne atripaldese Abellinum, nuova campagna di scavo hi tech con laser e droni: mercoledì in Comune i dettagli del progetto “Diver-T9”, grande entusiasmo e partecipazione per la seconda edizione in ricordo di coach Matarazzo Bucaro: «Abbiamo meritato l’ennesima vittoria» Maffezzoli: “la vittoria in Gara 1 ci dà la carica per stasera” Poule Scudetto: l’Avellino batte il Bari nella dodicesima vittoria consecutiva. Foto “Premio Scianguetta”, il liceo scientifico di Atripalda vince il concorso nazionale del miglior giornalino scolastico. Foto “Olimpiadi del pensiero” in memoria di Annamaria Pennella, nel pomeriggio cerimonia al Liceo

Raccolta differenziata, Primavera Irpinia incalza: «un opuscolo non basta: troppi cinque carrellati consegnati ad ogni condominio. Per questo siamo scesi al 61,14%»

Pubblicato in data: 19/2/2019 alle ore:07:30 • Categoria: Attualità, PoliticaStampa Articolo

Il circolo di Primavera Irpinia di Atripalda, nella persona del suo coordinatore Massimo Bimonte,  accoglie con favore l’iniziativa dell’amministrazione comunale di far stampare e distribuire un opuscolo informativo, per sensibilizzare e favorire un incremento della percentuale di raccolta differenziata. “Maggiori informazioni e spiegazioni più dettagliate su come differenziare e conferire in modo corretto sono necessarie ma non sufficienti per risolvere il problema. Infatti, le cause sono strutturali e da questi problemi di organizzazione scaturiscono anche i cattivi comportamenti dei cittadini. Atripalda ė una cittadina composta in gran parte da condomini, di media e piccola dimensione, infatti, sono pochi i palazzi che accolgono più di 50 famiglie. I 5 carrellati consegnati ad ogni condominio per scala sono troppi, basterebbero due carrellati per scala, salvo casi particolari, uno per l’umido ed uno jolly multiuso, così come avviene ad Avellino con le relative istruzioni per l’uso – prosegue Bimonte -. Si potrebbe pensare che questo sia un dettaglio, invece, é un aspetto fondamentale: 1) due carrellati per scala potrebbero essere facilmente allocati all’interno del palazzo e non abbandonati per strada, evitando lo scempio, come in alcune traverse di via Appia, di vedere file anche di 10 bidoni in bella vista; così si rispetterebbe anche il regolamento comunale che prevede che i carrellati debbano essere deposti a pie di portone la sera e poi riposti in luogo privato l’indomani. 2) il carrellato multiuso jolly evita che ci siano conferimenti nei giorni sbagliati, poiché, ogni giorno si utilizza lo stesso e si può conferire solo il rifiuto odierno e non depositare con giorni di anticipo. 3) pochi bidoni possono essere meglio controllati sia dagli operatori sia dagli addetti alla vigilanza. Inoltre, gran parte dei carrellati, in comodato d’uso,  sono stati consegnati senza un verbale ai condomini, così viene meno il senso di responsabilità ed il dovere di custodia, poiché, dai bidoni non si può risalire ai rispettivi comodatari. Pertanto, se a queste lacune organizzative sommiamo il non impeccabile servizio di Irpinia Ambiente e l’inciviltà di una parte della popolazione, è facile comprendere il perché siamo scesi al 61,14% di raccolta differenziata”.

Comunicato stampa

 

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *